Italia Nostra

Data: 4 Novembre 2016

San Nicola Arcella: l’Arcomagno un sito che scopriamo di proprietà privata da acquisire al Demanio Pubblico dello Stato

Il sito più importante del comune di San Nicola Arcella, e forse della Calabria, l’Arcomagno,  non cessa di riservare sorprese.

Arcomagno 2Da un  controllo sulle mappe del sistema informatico del Demanio Marittimo (SID)  abbiamo appreso che l’Arcomagno, la sua spiaggia, il mare interno,l’arco,  la grotta, i sentieri  ricadono interamente in area privata, part. N. 578 foglio 4 intestata alla Immobiliare Mediterranea S.P.A. con sede in Cosenza e dunque non in area demaniale.[i]

È una notizia che ci sorprende, che apre scenari imprevedibili, con riferimento   allo stesso progetto di messa sicurezza dell’Arcomagno.

Come sia stato possibile che dei luoghi frequentati da tempo immemorabile dagli abitanti del posto, da visitatori e villeggianti possano risultare di proprietà privata?

È necessario che vengano ricostruiti sin dall’origine tutti i passaggi proprietari fino allo stato attuale per verificare eventuali 10421099_482737945232836_2244642290075305977_nsituazioni anomale.

Non vorremo che un bel giorno  questi luoghi così importanti per il turismo locale , per l’immagine del paese e della stessa nostra Regione, vengano chiusi al libero accesso perché la proprietà, con l’appoggio di Amministrazioni Comunali compiacenti e ben disposte, possa concepire ed elaborare  un proprio progetto di business.

E vero che l’area dell’Arcomagno (spiaggia, mare,percorsi ecc) è stata assoggettata da sempre ad un uso pubblico di accesso, di transito e di libero godimento, ma non era anche così per il sentiero che consentiva l’accesso alla spiaggia della Grotta del Prete, prima che un privato lo sbarrasse con un cancello impedendo l’accesso e tutti? Nessuno ha protestato, nessuno fin’ora  si è mosso per far valere un diritto pubblico maturato negli anni.

E allora bisogna provvedere per tempo , bisogna che il comune di San Nicola Arcella faccia riconoscere gli usi pubblici esistenti per l’accesso alle proprie spiagge e si attivi con l’Agenzia del Demanio per una nuova ridelimitazione dei due siti (Arcomagno-Spiaggia della Grotta del Prete),  perché il mare, le scogliere, le spiagge, le grotte , come è giusto che sia, vengano ricomprese nella proprietà del Demanio Pubblico dello Stato , avendone tutte le caratteristiche  e siano sempre liberamente accessibili e godibili, come beni ambientali e come risorsa per tutta l’economia turistica.

Immagine demanio arcomagno

in giallo Demanio, puntinato Privato.

Abbiamo già chiesto al Sindaco del comune di San Nicola Arcella un urgente incontro sulla questione  per avere chiarimenti  e siamo in attesa di esporre la nostra posizione.

 

 

Italia Nostra Presidio di Praia a Mare

 

 

Ci daresti una mano?

Regalati la tessera di Italia Nostra e donala ai tuoi amici per proseguire una storia lunga oltre 65 anni di iniziative, progetti e battaglie per il Paese.

Italia Nostra