Italia Nostra

Data: 28 Settembre 2011

Sardegna, Italia Nostra contro il nuovo Piano Paesaggistico

L’Associazione Italia Nostra Sardegna ha inviato un allarmato documento di protesta contro l’approvazione da parte della Giunta regionale di un nuovo Piano Paesaggistico che oltre a demolire il precedente Piano apre la strada a nuovi e disastrosi interventi speculativi lungo le coste della Sardegna.
Nel documento Italia Nostra chiede al Ministro dei Beni Culturali, alla Direttrice Generale per il Paesaggio e alla Direttrice reg.le MIBAC di attuare una ferma e tempestiva opposizione alla conclusione dell’attuale procedimento di pianificazione paesaggistica, svolto in contrasto con disposizioni legislative imperative e inderogabili da parte della normativa regionale. L’associazione ritiene che la nuova pianificazione paesaggistica che la Giunta si accinge a varare sia illegittima in quanto priva della obbligatoria copianificazione tra la Regione e il Ministero per i Beni e le Attività Culturali, prevista dal decreto legislativo del 22 gennaio 2004, n. 42. Italia Nostra rileva inoltre il tentativo da parte della Giunta di approvare la nuova pianificazione esautorando il Consiglio Regionale delle proprie competenze in materia urbanistica. Appare abbastanza chiaro infatti che “eliminando le regole di oggi … che vietano e bloccano” la Giunta si accinga ad elaborare un nuovo atto di pianificazione, disponendo la sostanziale modifica delle prescrizioni attualmente vigenti. Questo non rientra nelle prerogative della Giunta previste dall’articolo 11 della LR n. 4/2009, che consente solo “l’aggiornamento e la revisione dei contenuti descrittivi e dispositivi del piano”, con l’esclusione di ogni contenuto prescrittivo. Italia Nostra rileva infine la violazione dall’articolo 144 del Codice Urbani “che garantisce l’effettiva partecipazione al procedimento delle associazioni portatrici di interessi diffusi” nonostante l’esplicita richiesta di intervento avanzata dalle stesse associazioni.

Per questi motivi Italia Nostra chiede alla Presidente del Consiglio regionale, di garantire il ruolo, le prerogative e le competenze legislative in materia di pianificazione paesaggistica del Consiglio da Lei presieduto e al Presidente della Giunta e all’Assessore all’Urbanistica la sospensione immediata della procedura di approvazione del nuovo atto di pianificazione paesaggistica, affetta da gravi vizi d’illegittimità.

Maria Paola Morittu
Referente Regionale di Italia Nostra per la Pianificazione Territoriale

Nuovo Hotel sul mare

Spiaggia di Sant'Antioco

Ci daresti una mano?

Regalati la tessera di Italia Nostra e donala ai tuoi amici per proseguire una storia lunga oltre 65 anni di iniziative, progetti e battaglie per il Paese.

Italia Nostra