Italia Nostra

Data: 22 Marzo 2022

All’Istituto “Carducci” celebrata la Giornata della Memoria e dell’Impegno contro le mafie 

 

L’Istituto “G. Carducci” di San Cataldo da anni manifesta il proprio impegno verso l’educazione alla legalità, alla libertà dalle mafie e dal malaffare. Un impegno che si concretizza in attività quotidiane che si realizzano soprattutto nelle classi, ma anche con la partecipazione alle iniziative collettive per dare un segno di questo contributo attivo. 

Il 21 marzo di quest’anno, ricorre la XXVII edizione della Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie, promossa da Libera e Avviso Pubblico. 

La memoria delle vittime innocenti consiste nel ricordare il tragico e lungo elenco di nomi, e si fa impegno quotidiano per l’edificazione di una società basata sui valori della legalità e della libertà. Il 21 marzo, giorno del risveglio della natura, vuole segnare, pertanto, la Primavera della verità e della speranza di un mondo migliore. 

Quest’anno la manifestazione nazionale ha avuto luogo a Napoli, ma il nostro Istituto ha fatto sentire la voce di tutti noi, delle ragazze e dei ragazzi come dei docenti e del personale della scuola. Abbiamo dunque dedicato un breve momento, collettivamente e all’unisono, per scandire a voce forte e decisa alcuni dei nomi di quel lungo elenco di vittime innocenti e coraggiose: trentadue in tutto, venti alla “Carducci” e dodici alla “Balsamo”, uno per ciascuna classe. Nei giorni precedenti, i docenti di lettere hanno presentato alla propria classe la persona-vittima, indicata dalla Commissione Legalità.  

Lunedì 21 marzo, quindi, dalle 13.15 alle 14.00, secondo una precisa scansione, tutte le classi si sono spostate ordinatamente nei cortili interni dei plessi “Balsamo” e “Carducci”. Dopo un breve momento introduttivo, sono stati ricordati e pronunciati lentamente i nomi delle vittime. In conclusione è stata fatta una breve riflessione.  

Il dirigente scolastico, prof. Salvatore Parenti, ha evidenziato l’importanza di vivere questo momento tutti insieme, sottolineando, nell’attuale contesto storico, la forza della cooperazione, dell’interazione e del cammino in cordata. 

L’organizzazione dell’evento, a cura della Commissione Legalità, ha visto impegnate le docenti referenti Barbara Cammarta, Ausilia La Tona, Aurora Caramia, Alessia Ingaglio, Francesca Falciglia e Olimpia Stabile. 

 

Prof. Leandro Janni, presidente di Italia Nostra Sicilia  

 

Ci daresti una mano?

Regalati la tessera di Italia Nostra e donala ai tuoi amici per proseguire una storia lunga oltre 65 anni di iniziative, progetti e battaglie per il Paese.

Italia Nostra