Italia Nostra

Data: 14 Luglio 2014

Caltanissetta, restaurata la Fontana del Tritone

Le strade – le vie – le arterie fondamentali di Caltanissetta si incrociano organicamente, generando il centro, il cuore della Città: Piazza Garibaldi. Al centro di Piazza Garibaldi è situata la Fontana del Tritone, una grande vasca neobarocca sovrastata da un gruppo scultoreo in bronzo, simbolo riconosciuto della Città. Il monumento è composto dal mitico Tritone con un tridente in mano, mentre trattiene un cavallo imbizzarrito; Tritone, inoltre, appare insidiato, frontalmente, da due mostri marini. Assai suggestivi sono i giochi d’acqua che, di tanto in tanto, erompono dalla fontana.

Lo spirito umano è in grado di sintetizzare il molteplice sensibile tramite il linguaggio, il mito e il simbolo, il pensiero logico e razionale. Nella mitologia greca Tritone è il figlio di Poseidone, dio del mare e della nereide Anfitrite. Tritone possedeva un corno di conchiglia che, col suo particolare suono, riusciva a calmare le tempeste e annunciava l’arrivo del dio del mare. Tritone veniva raffigurato con la metà superiore umana e quella inferiore a forma di pesce, la pelle di colore verde. Il tridente era l’arma di Poseidone, con la quale, dalla schiuma del mare, poteva generare nuove sorgenti d’acqua e cavalli; oppure scatenare maremoti o, colpendo la terra, persino determinare terremoti. Ad ogni modo, con “Tritone” gli studiosi di iconografia designano un ampio numero di divinità marine minori che accompagnano Poseidone.

In questa nostra Città, tra i tanti piccoli e grandi soprusi, tra le tante, troppe manipolazioni, mistificazioni patite, persino la collocazione  impropria del tridente della fontana del Tritone abbiamo dovuto subire. Di certo abbiamo vissuto anni opachi, tristi, anni di decadenza della Città. Anni di malgoverno. In questi primi giorni di luglio 2014, per volontà della nuova Amministrazione Comunale, a seguito – anche – delle nostre sollecitazioni, la fontana è stata restaurata; il tridente è stato rimesso a posto, “lancia in resta”. Che dire? Un segno. Certamente. Il simbolo, insieme all’acqua che a breve sgorgherà nuovamente dalla fontana, di una Città che intende ritrovare la giusta via, la giusta direzione, la giusta luce, forza ed energia, dopo la grande penombra che abbiamo attraversato? Noi lo speriamo vivamente.

Leandro Janni – Presidente di Italia Nostra Sicilia

Leggi l’articolo da La Sicilia del 13.07.2014

Leggi l’articolo da Il Fatto Nisseno


Ci daresti una mano?

Regalati la tessera di Italia Nostra e donala ai tuoi amici per proseguire una storia lunga oltre 65 anni di iniziative, progetti e battaglie per il Paese.

Italia Nostra