Italia Nostra

Data: 4 Luglio 2022

Degrado strutturale e contestuale del monumento dedicato «Ai Caduti del Mare» 

 

 

Un significativo, poetico aforisma recita: «Il mare insegna ai marinai dei sogni che i porti assassinano». Figuriamoci certi abbandonati monumenti dedicati ai marinai, nella periferia di una città, cosa assassinano.  

Insomma: siamo a Caltanissetta, lungo via Filippo Turati, nella piazza moderna dedicata   «Ai Caduti del Mare», in cui campeggia, da alcuni decenni, un suggestivo monumento in cemento armato, bronzo e ferro, progettato dall’architetto nisseno Francesco Fiandaca. Fu deciso di realizzarlo e fu realizzato, qui, al centro dell’Isola. In questa nostra terra dove le attività principali sono state l’agricoltura e, più di recente, l’estrazione dello zolfo.  

Ad ogni modo, il monumento, sebbene “eccentrico” rispetto alla cultura locale, fa ormai parte del paesaggio urbano nisseno, e in questa piazza si svolgono molteplici manifestazioni pubbliche.  

Di certo, constatare lo stato di degrado strutturale e contestuale del monumento ci sconcerta e ci addolora (vedi foto allegate). Pertanto, segnaliamo, all’attuale Amministrazione Comunale, e a chi di dovere, il penoso stato di questi luoghi, nell’auspicio che si intervenga al più presto con un opportuno intervento di restauro conservativo e, ovviamente, con solleciti interventi di igiene e manutenzione urbana.  

Che altro dire? L’Amministrazione Comunale dedichi maggiore attenzione anche alle tante periferie di questa nostra città.       

 

Prof. Leandro Janni, presidente di Italia Nostra Sicilia 

 

 

Ci daresti una mano?

Regalati la tessera di Italia Nostra e donala ai tuoi amici per proseguire una storia lunga oltre 65 anni di iniziative, progetti e battaglie per il Paese.

Italia Nostra