Italia Nostra

Data: 24 Dicembre 2014

Educazione al patrimonio – il presepe ecologico a Gela

E’ stata inaugurata sabato 20 dicembre 2014, al Convitto Pignatelli di Gela, la Mostra di Presepi realizzata dalle scuole della città e promossa dalla Pro Loco. Tra gli altri, il Presepe ecologico dell’istituto Quasimodo.

L’iniziativa incarna e manifesta il percorso di educazione alla cittadinanza attiva che sta alla base del progetto turistico della Pro Loco. Esso si qualifica come occasione di educazione permanente: una scelta di fondo in direzione di un coinvolgimento sinergico delle istituzioni e di ogni altro ente, pubblico o privato, di formazione. L’iniziativa trae le mosse dal desiderio di porre attenzione alla città di Gela, attraverso la promozione della tradizione del Presepe a partire proprio dai più piccoli e sollecitare, attraverso la sua forza evocativa, occasioni di riflessione individuale e collettiva, nel segno predominante della legalità. I Presepi, dunque, come simbolo di rinascita, verità e giustizia, frutto del lavoro dei ragazzi delle scuole, dell’artigiano-artista, della raffinata combinazione tra abilità manuale e creatività. I Presepi come patrimonio culturale vivo, vissuto. La mostra rimarrà aperta al pubblico fino al 6 gennaio, dalle 10 alle 12 e dalle 17 alle 21.

Il Presepe Ecologico presentato dall’Istituto Comprensivo Statale “S. Quasimodo”di Gela, diretto dal prof. Maurizio Tedesco, intende evidenziare il contrasto tra la bellezza dell’originario paesaggio mediterraneo di Gela, e i disastri, le violenze, le alterazioni subite dal territorio nel corso degli ultimi cinquant’anni. Il piano, la superficie prevalente del Presepe è caratterizzata dal nero assoluto dei sacchi di plastica che, insieme a scatole di cartone, evocano l’inquinamento derivato dal petrolio, dal degrado industriale e urbano. Sullo sfondo, tra luci, colori e odori, emerge la Natività, incastonata in un frammento di paesaggio ricco di essenze arboree tipiche della flora mediterranea, o presenti sulle dune sabbiose e dorate del litorale gelese. Il cielo stellato è simbolicamente squarciato, lacerato. Il Presepe Ecologico è stato realizzato dagli alunni dell’Istituto “S. Quasimodo” insieme ai docenti Mariangela Curatolo, Carmelina Lanzafame e Gaetana Lombardo, coordinati dal presidente di Italia Nostra Sicilia Leandro Janni.

Leandro Janni – Presidente regionale di Italia Nostra Sicilia

La Sicilia del 4 gennaio 2015

Presepe Ecologico_Gela_2014-2015

 

 

Ci daresti una mano?

Regalati la tessera di Italia Nostra e donala ai tuoi amici per proseguire una storia lunga oltre 65 anni di iniziative, progetti e battaglie per il Paese.

Italia Nostra