Foto del giorno

Data: 13 Marzo 2024

Italia Nostra: «Si porti a compimento al più presto l’iter di approvazione del Parco degli Iblei»

È stata indetta per martedì 19 marzo 2024, alle ore 11, dal presidente della IV Commissione Ambiente Territorio e Mobilità Giuseppe Carta, un’audizione in merito all’iter istitutivo del Parco Nazionale degli Iblei. «Seguo da anni la vicenda e da subito ho avanzato molti dubbi sulle effettive potenzialità dell’istituzione del Parco degli Iblei – afferma il presidente della IV Commissione all’Ars Giuseppe Carta –: 150 mila ettari e 32 comuni coinvolti (di cui 18 siracusani) si troverebbero a convivere con nuovi vincoli e mortificazioni in termini di fruizione e vivibilità. Sono d’accordo alla tutela e alla valorizzazione dell’ambiente ma con soluzioni che possano convivere con le esigenze del territorio». Invitati all’audizione: l’on. Elena Pagana (assessore regionale al Territorio e Ambiente), la dott.ssa Patrizia Valenti (dirigente generale del Dipartimento regionale dell’ambiente), l’avv. Alfio Barbagallo (legale rappresentante Confagricoltura, unione provinciale degli agricoltori di Siracusa, del Consorzio siciliano cavatori, di Agriambiente – associazione nazionale, del Comitato antiparco nazionale degli Iblei, dell’Associazione Sicilia Nostra, delle Associazioni L.C.S. – Liberi cacciatori siciliani, A.N.CA – Associazione nazionale cacciatori e Associazione ITALCACCIA Sicilia). Nella seconda audizione, che sarà effettuata in un secondo momento, verranno convocati tutti i sindaci dei Comuni all’interno del Parco.

«Il pregio dell’Area iblea è certificato dalla Natura e dalla Storia. All’Uomo tocca solo di tutelarla, di fruirne secondo criteri di sostenibilità e di preservarla per i posteri. L’iter del Parco è stato lunghissimo e travagliato. Per una decina d’anni, al tempo delle Province Regionali, ci siamo tutti, Istituzioni ed Associazioni, confrontati su tutti i possibili aspetti e criticità. I Comuni ed i Soggetti economici hanno detto la loro. Si è così giunti, dopo quasi vent’anni, a definirne il profilo ed il perimetro. Ora che finalmente il Parco è in dirittura d’arrivo, assistiamo ad una nuova levata di scudi. Ci chiediamo: che sarà mai? Confidando che arrivi la risposta e, finalmente, l’agognata firma!» – afferma Liliana Gissara, presidente di Italia Nostra Siracusa e componente del Consiglio direttivo nazionale di Italia Nostra. «Che dire? Noi di Italia Nostra consideriamo la convocazione di un’audizione sull’istituzione del Parco Nazionale degli Iblei, voluta dal deputato regionale Giuseppe Carta, quantomeno tardiva e inopportuna: tardiva in quanto non è di più competenza della Commissione che egli presiede l’iter di istituzione del Parco, poiché l’iter ha già abbondantemente superato il livello regionale; inopportuna in quanto un presidente di commissione, quale è Carta, non può utilizzare il suo ruolo che dovrebbe essere super partes per convocare esclusivamente le associazioni contrarie all’istituzione del Parco e che ricalcano la sua personale posizione e solo successivamente gli amministratori dei 32 Comuni interessati. Semmai, vengano convocati e auditi anche i soggetti favorevoli all’istituzione del Parco come, ad esempio Italia Nostra e le associazioni ambientaliste e si porti a compimento, al più presto, l’iter di approvazione» – aggiunge Leandro Janni, presidente regionale di Italia Nostra Sicilia.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Italia Nostra
My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy