Italia Nostra

Data: 1 Giugno 2017

Osservazioni, proposte, novità dall’incontro tematico “La tutela dei beni culturali e ambientali a Caltanissetta”

Ha avuto luogo domenica 28 maggio 2017, nella sala “Melvin Jones” presso la Biblioteca Comunale Luciano Scarabelli di Caltanissetta, proposto dal Lions Club di Caltanissetta presieduto dal dr. Marco Maira, un incontro sul tema: “La tutela dei beni culturali e ambientali a Caltanissetta”. Relatore il prof. Leandro Janni – architetto, storico dell’arte, presidente regionale di Italia Nostra Sicilia. L’incontro, nell’ambito del service distrettuale “Tutela del paesaggio, del patrimonio culturale e dell’identità territoriale”, è stato moderato dall’arch. Daniela Vullo, cerimoniere del Club e direttore della Sezione architettonica e storico-artistica della Soprintendenza di Caltanissetta. Attento e partecipe il pubblico in sala: presenti, tra gli altri, il deputato regionale Gianluca Miccichè e gli assessori comunali Felice Dierna e Giuseppe Tumminelli.

In relazione ai temi affrontati, analizzati, queste le osservazioni, le proposte, le novità emerse: 1) la città ha bisogno di un nuovo Piano regolatore generale (per legge, entro due anni dall’entrata in vigore del Piano paesaggistico andrebbe quantomeno iniziato il lungo e complesso iter del piano); 2) l’Ufficio tecnico comunale, cos’ì com’è, è del tutto inadeguato ad affrontare l’annosa e imprescindibile “questione centro storico”, al di là dei ben noti slogan e proclami: emblematica la vicenda del “Piano pilota Provvidenza”; 3) l’Amministrazione comunale deve sciogliere ambiguità e contraddizioni in ordine al restauro, alla gestione e al destino di Palazzo Moncada: uno straordinario edificio monumentale, un luogo fortemente simbolico al cui interno Italia Nostra ha proposto e propone l’istituzione di un “Museo di storia della Città”; 4) il concorso di progettazione “La Grande Piazza”, gestito in modo non lineare, ha prodotto risultati disomogenei e poco convincenti, se non impropri; inoltre, è evidente che i luoghi della Grande Piazza hanno bisogno di qualificati elementi di arredo urbano e di un adeguato sistema di illuminazione; 5) il “Cupido” di Villa Amedeo è in restauro, ad opera dei tecnici della Soprintendenza dei Beni culturali (spese di restauro sostenute dall’ex sindaco di Caltanissetta Michele Campisi, che, a suo tempo, incaricò del “restauro” un usciere del Comune); Italia Nostra auspica, quindi, l’immediata ricollocazione del Cupido (o di una suo copia in marmo) nella fontana centrale di Villa Amedeo, 6) Italia Nostra, Storia Patria, Soprintendenza e Comune di Caltanissetta condividono la volontà di rendere fruibile – in tempi brevi – il simbolo storico-monumentale più antico e importante della città: il Castello di Pietrarossa; 7) il pregevolissimo Cimitero Angeli ha bisogno di un progetto organico di restauro e riassetto assolutamente indifferibile; 8) Italia Nostra conferma l’impegno a valorizzare il Parco archeologico di Sabucina, nell’ambito della gestione della Riserva naturale orientata Monte Capodarso e Valle dell’Imera Meridionale: a tal proposito, martedì 6 giugno 2017 avrà luogo a Messina un incontro con l’assessore regionale dei Beni culturali avv. Carlo Vermiglio; 9) Italia Nostra, insieme al Comitato per il Parco antenna Sant’anna, continuerà a sollecitare l’Amministrazione comunale per la realizzazione del peculiare Parco urbano.

In conclusione, Leandro Janni ha tenuto a sottolineare il ruolo positivo e propositivo della “critica” che, a dispetto di beceri luoghi comuni, è testimonianza di impegno, speranza e di volontà di cambiamento.

Ufficio comunicazione di Italia Nostra Sicilia (tel. 333 2822538)

Ci daresti una mano?

Regalati la tessera di Italia Nostra e donala ai tuoi amici per proseguire una storia lunga oltre 65 anni di iniziative, progetti e battaglie per il Paese.

Italia Nostra