Foto del giorno

Data: 9 Gennaio 2022

Più controllo e tutela per la Scala dei Turchi 

 

Arthur Bloch ha scritto: “È impossibile fare una qualsiasi cosa a prova d’idiota perché gli idioti sono davvero ingegnosi”. 

Non c’è pace per la Scala dei Turchi, rilucente frammento di costa siciliana che attira turisti e viaggiatori da tutto il mondo. Ma non solo. Stamani, la speciale marna bianca che connota la Scala è apparsa imbrattata da ciò che sembra polvere rossa. Un’azione criminale e insieme demenziale.  

La Procura della Repubblica di Agrigento, guidata dal dott. Luigi Patronaggio, ha aperto un fascicolo d’inchiesta che ipotizza il reato di danneggiamento di beni avente valore paesaggistico. Al vaglio degli inquirenti ci sono le immagini delle telecamere di videosorveglianza che hanno ripreso l’accaduto. Speriamo che svelino al più presto gli autori dello scriteriato gesto.  

Più volte, noi di Italia Nostra, abbiamo espresso l’auspicio che la Regione Siciliana elabori un piano, un progetto dettagliato di tutela e di messa in sicurezza, senza il quale il sito agrigentino non potrà essere restituito alla fruizione dei cittadini, dei visitatori. La Scala dei Turchi merita attenzione, merita di essere salvaguardata. Merita di essere controllata.  

Leandro Janni, presidente di Italia Nostra Sicilia

Per leggere la notizia sulla stampa: cliccare qui

Italia Nostra
My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy