Italia Nostra

Data: 9 Aprile 2018

CONDOGLIANZE PER LA FRANCA DI (GIUSTON)

L’Osteria di Giusti Giovanni in San Lorenzo a Romagnano, era stata creata con anni di lavoro  dal “pater famiglia”  Giovanni   (vulgo  GIUSTON)  che aveva piantato la vigna e fatto gli affari con l’ottimo vino di Candia e le merende, prima mettendo  la storica “ Frasca” in un capanna li vicino e  poi aprendo  e gestendo la mitica Osteria fino alla sua morte prematura.

Aveva portato l’osteria al massimo successo al punto che  in tutta la città ed anche fuori   era conosciuta apprezzata  e  frequentata  abitualmente da varie persone di ogni ceto sociale e in massima parte da lavoratori studenti e intellettuali.

Ma la massima  attrazione, era  la  cucina  gestita da una vera matrona, la moglie Franca, una signora  dal  fisico imponente  e di  grande portanza, vera regina  che viveva 365 giorni nella sua  piccola cucina  dove si muoveva svolazzando con la leggerezza di una farfalla sformando  piatti della tradizione locale e dove riproponeva   con  semplicità  antichi   sapori, come il baccalà,  la polenta con i funghi, il galletto con le barbe e gli altri vari manicaretti cotti con sapienza in una vecchia pentola.

La Franca, nonostante l’aspetto imponente e quasi burbero, era una donna gentile e premurosa, con un cervello giovanile, infatti   ricordava tutti i suoi clienti e a tutti dava un saluto particolare e  li curava con attenzione intrattenendoli prima e durante il pranzo intervenendo spesso per verificare che tutto procedesse bene o con il massimo  gradimento.

Personalmente frequentavo, e frequento ancora  il locale,  da moltissimi anni, ricordo molte belle serate passate e particolarmente il giorno che  come Italia Nostra organizzammo la contestazione al progetto del costruendo Ospedale Provinciale  in zona Grottini mobilitando moltissimi cittadini ed altrettanti  produttori del Candia tra cui il nostro Giuston che alla fine della manifestazione  volle ospitarci  nella sua vigna  offrendoci una squisita merenda con prodotti locali e con il suo ottimo vino.

Dell’osteria amavo  il clima popolare, il sapore e il profumo di roba genuina e sincera, dato anche dal fatto che  davanti al piccolo locale  c’era   l’aia   animata da vari animali come  cavalli, galline, conigli e galletti, e proprio  questi simpatici animali  davano all’’ambiente e all’osteria  un particolare clima bucolico.

Anticamente l’interno aveva  due soli  ambienti, la cucina e una   saletta con i tavoli di marmo, poi, in seguito  i locali diventeranno tre con la copertura di un cortiletto posto  davanti all’ingresso.

In questo  sito  magico sentivi fermarsi il tempo, ritrovavi  gli antichi sapori  e il  ritmo lento della vita di un tempo, Il vino genuino e le ottime  pietanze,   consumate  tra canti popopolari, le  poesie  e le barzellette ti alleggeriva  il cuore e l’anima, e così  dimenticavi tristezze e preoccupazioni e in  questo clima era facile fraternizzare con chiuque. anche con il  diavolo,

Personalmente ho portato da Giuston vari personaggi importanti come Prof insigni, politici e due soprintendenti delle Belle Arti di Lucca e Massa  e tutti hanno subito apprezzato il vino e la cucina ma anche e soprattutto il clima di libertà e simpatia che si provava e ancor oggi si prova.

Proprio alcune settimane fa, in occasione della preparazione di  una cena ero andato a parlare  con la Franca e gli avevo scattato alcune foto (tra cui questa) e gli avevo anche proposto di portare una giornalista per raccontare la storia dell’osteria, lei aveva acconsentito, purtroppo  l’incontro non c’é stato ma sicuramente non mancherà l’occasione per ricordala.

Con la Franca se ne va la matrona, l’ostessa storica, la nostra amica carissima, ora alla conduzione rimangono i figli Giovanni e Cristina a loro, anche a nome dei miei soci, vadano le mie più sincere condoglinze.

I funerali si  sono svolti, sabato 7 aprile, partendo dall’obitorio dell’Ospedale delle Apuane alle ore 14,45  per la Chiesa di Romagnano.

Ci daresti una mano?

Regalati la tessera di Italia Nostra e donala ai tuoi amici per proseguire una storia lunga oltre 65 anni di iniziative, progetti e battaglie per il Paese.

Italia Nostra
My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy