Italia Nostra

Data: 10 Luglio 2013

Firenze: 280 nuovi posti auto sulla collina delle Due Strade

ULTIME NEWS

“Parcheggio su 8.000mq al Cimitero degli Allori, De Zordo e Grassi: Consumo di suolo collinare e nessuna Valutazione Ambientale Strategica” (vai al comunicato)

_________________________________________________________________________________

NOTIZIE PRECEDENTI

Si è svolta oggi 27 giugno 2013 la conferenza stampa di Italia Nostra Firenze e il Comitato “Salviamo le due strade” (vai all’evento)

Il consiglio comunale, ha approvato, con deliberazione n. 2012/c/00043 del 23.07.2012 di adottare la variante al vigente prg per la realizzazione di un parcheggio pubblico di superficie alle due strade per 280 posti auto. sono previsti  8000 metri quadrati di parcheggio in cui si saranno anche camper, moto, ecc. Il 24 aprile 2013 è stata pubblicata sul Burt.

La decisione della variante è stata adottata a seguito del parere negativo espresso dal presidente del Quartiere 3, e dallo stesso consiglio di quartiere, al progetto originario di realizzazione del parcheggio pubblico interrato che era previsto dal piano urbanistico esecutivo (Pue) all’altezza del costruendo by pass del Galluzzo in via Senese, per il nuovo supermercato Esselunga.

(clicca sull’immagine per ingrandirla)

Con la variante al Prg verrebbe cancellata un’area collinare, fragile dal punto di vista idrogeologico e caratterizzata da terreno fertile, coltivato fino a poco tempo fa, un vero e proprio polmone verde di grande valenza ambientale, compreso nel parco delle colline fiorentine e molto ricco dal punto di vista faunistico, data la presenza di falchi, lepri, volpi e molti altri animali selvatici, infatti e’ in zona di ripopolamento in cui è vietata la caccia.

Italia Nostra e il comitato “Salviamo le due strade” chiedono all’amministrazione di riconsiderare la decisione di variante al Prg, anche alla luce del decreto salva suoli, approvato dall’attuale governo, per salvaguardare l’area di grande valore paesaggistico e ambientale.

Per questo invitano l’amministrazione comunale, le soprintendenze, la provincia e, per quanto di competenza, la regione toscana, a dare ascolto alle istanze che provengono dai cittadini e dagli ambientalisti, manifestando al tempo stesso la loro determinazione a portare avanti una battaglia di civiltà che sarà divulgata alla cittadinanza e condotta, se necessario, dinanzi all’autorità giudiziaria, tramite ricorso straordinario al capo dello stato.

|

Mariarita Signorini – Vicepresidente Italia Nostra Firenze – Membro di Giunta Italia Nostra nazionale

Avv. Pietro Pierri – per il comitato Salviamo Le Due Strade

***

Vai alla principale rassegna stampa

Ci daresti una mano?

Regalati la tessera di Italia Nostra e donala ai tuoi amici per proseguire una storia lunga oltre 65 anni di iniziative, progetti e battaglie per il Paese.

Italia Nostra