Italia Nostra

Data: 17 Giugno 2014

Lucca: osservazioni alla Variante al Regolamento Urbanistico di Capannori

Si pubblicano le Osservazioni che la Sezione ha presentato lo scorso 3 giugno al Comune di Capannori in merito alla Variante al Regolamento Urbanistico adottata da tale Amministrazione.

La Piana di Lucca vede oggettive problematiche di traffico anche pesante che insiste su un sistema stradale assai esteso nel suo insieme, ma inadeguato per l’elevato volume generatosi a causa di scelte urbanistiche scellerate fatte nella piana lucchese negli ultimi 60 anni. La caotica distribuzione a spaglio di funzioni residenziali, commerciali e produttive (e soprattutto micro-produttive) particolarmente evidente nel territorio di codesto Comune è stata conseguenza di  una visione politica clientelare che si prefiggeva di favorire le richieste di ogni piccolo proprietà di lotti terrieri, in una situazione ove la proprietà per motivazioni storiche era ed è estremamente sparsa e ‘spezzettata’,  accelerando al contempo l’abbandono agricolo e senza impiantare un conseguente razionale programma viario idoneo alla nuova configurazione e alle nuove funzioni che venivano immesse. La viabilità distributiva interna si è adagiata sulla fitta rete storica interpoderale semplicemente asfaltandola e gli storici assi di attraversamento (strada statale N°12, e soprattutto lo storico rettifilo dello “stradone di Marlia”, oggi Viale Europa…) sono stati trasformati quasi interamente in strade urbane favorendo fino ad oggi (è proprio cronaca di questi giorni e di codesta Amministrazione) nuove vere e proprie speculazioni insediative nei terreni limitrofi. Analoga la sorte subita dalla storica viabilità radiale (verso ovest e verso est) che si diparte dal nucleo storico lucchese… (continua a leggere il documento)

Le foto documentano solo alcune delle moltissime costruzioni che si sono collocate nei terreni adiacenti all’asse stradale costituito dal viale Europa:

Ci daresti una mano?

Regalati la tessera di Italia Nostra e donala ai tuoi amici per proseguire una storia lunga oltre 65 anni di iniziative, progetti e battaglie per il Paese.

Italia Nostra