Italia Nostra

Data: 26 Settembre 2017

Parco Migliano, un’occasione persa. Lettera aperta al Sindaco di Massa

Abbiamo letto sul Corriere della Sera, in primo piano nella cronaca di Milano, in data 19 luglio 2017 un articolo che cita Italia Nostra per quanto riguarda questa organizzazione che ha elaborato e, poi restituito quanto richiesto alla città di Milano quanto gli era stato consegnato “…e la gestione del verde abbandonato allo spaccio e al degrado nel Municipio n. 4”. Per quanto riguarda il Parco citato nell’articolo lo si trova allegato alla presente nota a noi non resta che riportare, brevemente, una breve descrizione dell’altro importante parco denominato BOSCOINCITTÀ anche questo riattivato e gestito da Italia Nostra con altre associazioni ONLUS e Associazioni di anziani.

Il Parco BOSCOINCITTÀ, nella fascia più esterna sono presenti circa 150 orti urbani, aree a coltivazione guidata progettate e realizzate dal CFU. Gli orti sono divisi in quattro lotti e vengono assegnati ai cittadini che ne fanno richiesta attraverso un bando di concorso. I lotti vengono assegnati in “comodato d’uso” previa accettazione del regolamento che stabilisce l’ordine e la cura del proprio orto, gli assegnatari collaborano con il CFU nella costruzione delle strutture e nella gestione degli spazi comuni e delle attività.

All’interno del parco si trova LA BIBLIOTECA, LA FORESTERIA, SENTIERI E PERCORSI ED AREE RISERVATE, PARCHI GIOCHI, ECC. La superficie totale dei due lotti assomma a 310 ettari e l’amministrazione comunale interviene con contributi rilevanti che, comunque rappresenta sempre un attivo in quanto la valorizzazione delle superfici, così come mantenute, ne ha incrementato il valore in misura esponenziale ed ha offerto alla cittadinanza un luogo di ritrovo e di svago, di ambiente completamente ristrutturato ove si sono rigenerati piante e prodotti alimentari genuini e autoctoni.

A conclusione del breve scritto si aggiunge una osservazione per codesta amministrazione. Come risulta dallo scritto su riportato si evidenziano le capacità organizzative, come bonificare e risistemare, gestire e investire a favore della collettività che diventa un piacere la frequenza.

Questo era il pensiero di ITALIA NOSTRA sezione di Massa e Montignoso (come era stato dettate voluto dal Presidente Nazionale sul modello dei parchi gestiti nel territorio nazionale) così era la nostra intenzione: sviluppare l’area del Magliano, ma l’incoerenza della Amministrazione comunale ha fatto sì che ci ha impedito di rinnovare l’esoso Bando 2017. Comunque si precisa che nel breve tempo della gestione di Italia Nostra la stessa ha portato a termine la pulizia dell’intera area, il ripristino dei sentieri nel bosco con la piantumazione di 360 piantine autoctone e oltre circa 80 piante di piccolo-medio fusto, una “giostra” donata da una socia (valore € 6.500) cui abbiamo provveduto anche ai costi di interramento e, lei signor sindaco, non ha neppure partecipato alla inaugurazione, abbiamo inserito una galleria di quadri per l’indicazione delle piante realizzata a mano su carta speciale e continuamente abbiamo insistito, senza esito, nel richiedere che l’intera area fosse indicata come area disponibile solo per bambini. Questo avrebbe permesso la massima sicurezza e serenità agli anziani e alle famiglie. Gennaio 2017, ultima offerta verbale che consisteva in una concessione di anni 9+9 dove l’Ass. si sarebbe accollata anche la manutenzione straordinaria purché il parco fosse stato dei bambini come più volte richiesto.

Concludiamo con il resoconto amministrativo: per spese di impianto e spese diverse per € 28.000 + le quote richieste dal comune, secondo bando, € 15.000 Totale 38.000 tralasciamo le assicurazioni, e altre spese di ridotto importo ma complessivamente importanti per assicurare all’utenza il meglio dell’accoglienza, della tranquillità e del decoro.

Tanto dovevo e, senz’altro penserà che “questo comune non ha fondi ecc.” sarà dispiaciuto, forse, ma non ha fatto niente per non accogliere neppure le offerte.

 

Grazie dell’attenzione.

Mario Guidotti – Consigliere Regionale Italia Nostra

Ci daresti una mano?

Regalati la tessera di Italia Nostra e donala ai tuoi amici per proseguire una storia lunga oltre 65 anni di iniziative, progetti e battaglie per il Paese.

Italia Nostra