Foto del giorno

Data: 11 Agosto 2023

Richiesta di restauro urgente dell’affresco in p.ed. 969 c.c. Trento – Complesso ex questura

La sezione trentina d’Italia Nostra ha svolto negli ultimi anni un notevole lavoro di analisi delle facciate dipinte della città capoluogo e di alcune emergenze architettoniche del territorio provinciale, giungendo nel settembre 2022 alla pubblicazione dell’importante volume “Trento città dipinta”. Il libro è frutto del notevole impegno dei curatori Ezio Chini, Salvatore Ferrari e Beppo Toffolon, e di quasi trenta collaboratori. Raccoglie, oltre ai saggi iniziali, nuove indagini storiche e archivistiche sui principali palazzi e un completo censimento, in 180 schede, delle decorazioni realizzate fra l’età medioevale e quella contemporanea, costituendo uno strumento indispensabile per la conoscenza, la tutela e la valorizzazione del prestigioso patrimonio storico-artistico che rende unica la città di Trento. Lo scopo dell’opera non è solo sensibilizzare le Amministrazioni pubbliche e la cittadinanza sulla preziosità di questo patrimonio artistico – che deve essere inteso come “bene comune” – ma anche richiamare il senso di responsabilità civile verso opere che spesso si trovano in precarie condizioni di conservazione e in qualche caso sono addirittura a rischio di perdita. Il 22 marzo 2023 avevamo chiesto un appuntamento con Lei e con il dott. Roberto Ceccato per la presentazione di questo lavoro e per la consegna di qualche copia del libro, ma purtroppo l’incontro programmato per il 12 aprile è stato rinviato a data da definire. Chiediamo quindi un nuovo appuntamento, possibilmente in tempi brevi, ma ci premuriamo anche di sollecitare un immediato intervento di restauro dell’affresco settecentesco sulla facciata dell’ex Osteria della Croce Bianca (complesso ex Questura, via San Marco 35) di proprietà della Provincia.

L’affresco, di cui si allega la scheda contenuta in Trento città dipinta (cliccare qui) riportava l’immagine della Madonna dell’Aiuto che veglia sulla città di Trento. Era l’unico affresco sull’esterno di un edificio che mostrasse la città con la sua cinta muraria e le emergenze architettoniche del duomo, dei campanili e delle torri. Documento prezioso della nostra storia, ben documentato in una foto del 1899-1911 di Lorenzo Rosetti, che però non è stato oggetto di cura e di interventi conservativi. Qualche anno fa, a fronte di una sistuazione degradata ma con le immagini ancora visibili, la Provincia ha provveduto ad apporre striscie di carta giapponese sui punti più degradati, ma non ha proseguito l’intervento con un vero e proprio restauro. Ora le condizioni di conservazione sono gravissime, enormemente peggiorate dalla carta giapponese che è utile ed efficiente in caso di intervento temporaneo di stabilizzazione della pellicola pittorica, ma dannosissima se lasciata in loco per molto tempo: infatti le striscie di carta ora si staccano portandosi dietro la superficie pittorica che dovevano proteggere! Rileviamo con sconcerto la grave mancanza di manutenzione del patrimonio storico-artistico, riprovevole in ogni caso ma inaccettabile quando di proprietà pubblica e oltretutto collocato, in questo caso, su un edificio a due passi dalla sede della Soprintendenza per i beni culturali! A fronte di tale situazione chiediamo un intervento urgente della Provincia per assicurare la conservazione di ciò che rimane di un pezzo di storia della città. Proponiamo, inoltre, l’attivazione di un più ampio progetto che possa stimolare gli interventi di restauro delle facciate dipinte, da considerarsi come beni comuni in quanto compongono l’ambiente urbano e lo caratterizzano. Il primo passo potrebbe essere l’avvio di un’indagine sullo stato di salute di tali manufatti e la conseguente definizione di linee programmatiche per una campagna di restauri a partecipazione pubblica-privata. Fiduciosi in un positivo accoglimento delle sollecitazioni qui espresse, restiamo a disposizione per qualsiasi chiarimento o approfondimento e cogliamo l’occasione per porgere distinti saluti.

Trento, 24.07.2023

La Presidente Manuela Baldracchi

Per leggere la segnalazione: cliccare qui

Italia Nostra
My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy