Italia Nostra

Data: 18 Marzo 2016

Annullata la concessione per la cava sul colle di San Giorgio a Albettone

Italia Nostra ha vinto il ricorso al Consiglio di Stato per la salvaguardia del colle di San Giorgio nel comune di Albettone. Si tratta di una vittoria molto importante che vede soccombere la Regione Veneto e il modo del tutto improprio con cui gestisce l’intero settore delle escavazioni. La trentennale mancanza del PRAC, piano regionale attività estrattive, permette ai politici regionali un enorme margine discrezione in tema di concessioni, alimentando un inestricabile ed oscuro intreccio di interessi economici tra politici, cavatori e cementieri.

Il Colle di San Giorgio, con i suoi boschi secolari e le cinque Ville Venete circostanti, è quindi perora salvo, grazie all’azione di Italia Nostra, di comitati e cittadini. Moltissime persone inoltre si sono impegnate a fondo per aggiungere questo risultato dando prova di un rinnovato senso civico e attenzione ai temi della conservazione ambientale e storica. Grande quindi la soddisfazione di tutta la sezione Medio Basso Vicentino che vede riconosciuto un lungo lavoro.

Per tutelare l’ambiente e i beni comuni serve l’impegno di tutti noi. Grazie quindi in primo luogo ai soci della nostra Associazione che ci sostengono da molti anni, permettendo alla Sezione stessa di portare avanti il lavoro di salvaguardia.

Andrea Spaliviero – Presidente della Sezione Medio e Basso Vicentino

***

https://www.giustizia-amministrativa.it/cdsintra/cdsintra/AmministrazionePortale/DocumentViewer/index.html?ddocname=OTDMDAMNTRWIVBVKFZOXDVERRE&q=albettone+or+barbarano

cava

Ci daresti una mano?

Regalati la tessera di Italia Nostra e donala ai tuoi amici per proseguire una storia lunga oltre 65 anni di iniziative, progetti e battaglie per il Paese.

Italia Nostra