Italia Nostra

Data: 25 Ottobre 2018

Proposta tutela indiretta “Casa Longega e Palazzo Sarcinelli” in Conegliano

Si pubblica la documentazione da inviata alla Soprintendenza di Venezia a tutela di importanti Beni Culturali della Conegliano storica.

Oggetto: proposta di istituzione di misure di “tutela indiretta” ai sensi dell’art. 45 D.Lgvo n. 42/2004, a protezione dell’integrità di “Beni Culturali” in Conegliano, via XX Settembre (già “Contrada Grande”).

La scrivente Associazione ha preso atto della rimozione dell’intervento esterno a “Casa Longega”, a seguito del decisivo intervento di codesta Autorità Ministeriale, che ha censurato la concessione d’uso del plateatico in capo ad una pizzeria rilasciata in assenza dell’autorizzazione prescritta dall’art. 106 del D.Lgvo n. 42/2004.

Peraltro, come risulta dal quotidiano “Il Gazzettino”, cronaca di Conegliano, del 17.10.2018, il TAR Veneto ha accolto il ricorso dei privati contro il provvedimento comunale, con il quale il Dirigente Responsabile aveva annullato la concessione del plateatico, ritenendola viziata per difetto dell’autorizzazione ministeriale di cui al sopra indicato art. 106 del Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio.

Vi è quindi la concreta possibilità che il privato ripristini l’impianto di arredo urbano – quale risulta dall’allegata fotografia, pubblicata a corredo dell’articolo sul giornale “Il Gazzettino” – impianto fortemente impattante, già criticato dalla Soprintendenza con la nota 04.07.2018, che aveva indotto l’Amministrazione Comunale ad intervenire per riportare il sito alla originaria dignità architettonica.

Peraltro, ad avviso di questa Associazione, il sito in questione, che può godere del singolare pregio architettonico di “Casa Longega” e del “Palazzo Sarcinelli”, due dei più importanti “Beni Culturali” della Città di Conegliano, merita una “protezione” superiore a quella già determinata dai preesistenti “vincoli storico-architettonici”.

Invero, al di là dell’intervento impattante oggetto della decisione del TAR di cui all’articolo di stampa sopra ricordato, questa Associazione e molti altri cittadini che hanno a cuore la tutela dei “Beni Culturali” della Città, ritengono che “Palazzo Sarcinelli” e “Casa Longega” siano comunque e in ogni caso pregiudicati dalla presenza, nell’immediata adiacenza agli stessi immobili, dai cinque posti auto (di parcheggio pubblico) esistenti, in quanto la sosta di autoveicoli, anche di dimensioni importanti, pregiudica la piena visione della singolare bellezza delle facciate dei due immobili, compresi i relativi porticati.

Eliminando detti parcheggi, la visione dei due edifici, “diretta”, e soprattutto, “di lato”, dalla parte ovest di via XX Settembre, risulterebbe senza dubbio migliore e più “godibile”.

Crediamo che quanto sopra risulti ictu oculi comprovato dall’esame anche solo dell’allegata fotografia pubblicata su “Il Gazzettino”.

Nella descritta situazione, la scrivente Associazione ritiene pienamente applicabile quanto previsto dall’art. 45 del Codice, la cui formulazione letterale richiama l’esigenza della tutela qui invocata, tutela che non comporterebbe, crediamo, particolari oneri per la cittadinanza, dal momento che sarebbe sufficiente far eliminare n. 5 posti auto di parcheggio pubblico (riservato ai “residenti”), ubicati a stretto contatto con i due “Beni Culturali” in oggetto.

Con la speranza che le ragioni che hanno indotto la scrivente Associazione a formulare la presente proposta saranno pienamente condivise da codeste Autorità, si ringrazia per l’attenzione, restando a disposizione per quanto possa occorrere, e comunque in attesa di cortese riscontro

Con i più distinti saluti.

Il Presidente

(Claudio de Carli)

 

articolo plateatico casa longega

Ci daresti una mano?

Regalati la tessera di Italia Nostra e donala ai tuoi amici per proseguire una storia lunga oltre 65 anni di iniziative, progetti e battaglie per il Paese.

Italia Nostra