News dal territorio

10-08-2020

Sta per concludersi la triste storia del sito ex IAO di Borgo Giardinetto e si immagina un nuovo futuro

La presentazione del progetto esecutivo dei lavori di messa in sicurezza del sito ex IAO di Giardinetto, tenutasi l’8 agosto a Troia in Villa Comunale, fa sperare che questa triste pagina della storia del nostro territorio sia giunta alla fine e che si possa iniziare una nuova storia. 

Il progetto esecutivo prevede la rimozione di tutti i rifiuti presenti nel sito ex IAO di Giardinetto, circa 300mila tonnellate di rifiuti eterogenei tra cui l’amianto, verranno portati in siti idonei al loro stoccaggio in sicurezza. I lavori di messa in sicurezza del sito e di rimozione di tutti i rifiuti, anche di quelli interrati, dovrebbero durare 3 anni e la prossima settimana verrà pubblicato il bando di gara che assegnerà i lavori ad imprese qualificate per il lavoro da svolgere.

Si concluderà così questa vicenda che per vent’anni ha associato il nome di Giardinetto alla discarica piuttosto che alla produzione e trasformazione di prodotti agricoli di qualità ed alla storia del luogo. A tal proposito la Sezione di Troia di Italia Nostra si è attivata già nel dicembre del 2019 per immaginare un nuovo futuro per Borgo Giardinetto durante il convegno “Borgo Giardinetto: storia da tutelare e valorizzare” dove fu invitato anche il Sindaco di Troia Leonardo Cavalieri per fare il punto sulla discarica di Giardinetto, elemento che inevitabilmente impedisce, allo stato attuale delle cose, ogni iniziativa di sviluppo e di valorizzazione. 

L’Associazione Italia Nostra Sezione di Troia si augura che la fase preliminare per l’inizio dei lavori duri pochissimo e che presto si apra un processo partecipativo con gli imprenditori di Giardinetto, con gli Enti e con le Associazioni che operano sul territorio al fine di immaginare e costruire insieme un futuro per Borgo Giardinetto. 

 

Il Presidente di Italia Nostra Sezione di Troia

 Dott. Luigi Nauseo

CS Giardinetto

Italia Nostra Onlus