News dal territorio

04-07-2010

Un oltraggio al paesaggio costiero dello Jonio

Copanello di Stalettì è un noto e suggestivo angolo della costa jonica nel golfo di Squillace, una rinomata località balneare, meta turistica tra le più frequentate della regione. Come tanti altri angoli suggestivi della Calabria, è stata presa d’assalto dall’edilizia abusiva che ha deturpato le sue coste suggestive ricche di scogliere incorniciate dalla macchia mediterranea.

Tale speculazione edilizia, sempre più selvaggia ed incontrollata, non ha risparmiato persino aree di alta valenza archeologica e naturalistica, come la scogliera di San Martino, dove, sulla “spiaggetta” tra gli scogli e le “vasche di Cassiodoro”, rimembranze del “Vivarium” dello statista vissuto nel VI sec.d.C., è stato costruita, a fine anni ’70, una struttura incompatibile con la natura e con la storia antica dei luoghi, con conseguente forte degrado della caletta.

Grazie alla sentenza emessa il 27 Febbraio 2003 dalla Corte Suprema di Cassazione, Seconda Sezione Penale, si è chiusa, almeno dal punto di vista legale, una vicenda che ha visto ItaliaNostra, con la sezione locale prima e poi con la sede centrale, costituirsi parte civile sin dal giudizio di primo grado e lottare per 9 lunghi anni contro quell’abuso.
La sentenza della Cassazione ha sancito la vittoria di ItaliaNostra, almeno sulla carta: l’immobile, costruito su suolo del Demanio marittimo, avrebbe dovuto già essere stato demolito, visto che si tratta di un manufatto abusivo, ma purtroppo la demolizione non è stata ancora realizzata dagli Enti competenti.
Impossibile quantificare il danno che il patrimonio culturale ed ambientale ha subìto a Copanello: basti pensare ai reperti archeologici distrutti ed a come sarà difficile ripristinare lo stato originale della scogliera di San Martino. ItaliaNostra continuerà il suo forte impegno affinchè venga finalmente eseguita, dopo 7 anni, la sentenza di demolizione sanzionata da tutti e tre i gradi di giudizio, così da restituire alla caletta della scogliera di San Martino ed al paesaggio costiero la loro straordinaria bellezza. Prima che sia troppo tardi.

Teresa Liguori
consigliere nazionale Italia Nostra

Italia Nostra Onlus