Comunicati

29-07-2010

Una legge speciale per L’Aquila

Italia Nostra chiede che venga rilanciata e sostenuta dal Governo Nazionale e dal Parlamento una legge speciale di spesa (o anche una serie organica di provvedimenti normativi collegati alla legge finanziaria) che indichi contestualmente le regole e le procedure operative per la ricostruzione e il restauro. Nella prospettiva di un intervento organico partecipato da sostenitori italiani ed esteri che riconoscano nel recupero dell’Aquila un obiettivo essenziale per la salvaguardia del patrimonio artistico dell’umanità. I finanziamenti legati a questa legge speciale debbono essere di importante entità, scaglionati in un decennio e resi disponibili, con certezza e trasparenza, sulla base di progetti precisi.
Questa legge speciale deve fondarsi sulla legalità, su una larga condivisione e sulla pratica attuabilità di regole di cui lo Stato si faccia garante verso tutti.
Italia Nostra offre allo Stato, alla Regione Abruzzo, ai Comuni e a tutti i soggetti interessati, la propria disponibilità a definire, in modo partecipato, regole e reperimento di fondi.
Italia Nostra esprime grande solidarietà ai cittadini dell’Aquila e dei comuni colpiti dal terremoto del 2009 e ne condivide e sostiene la ferma volontà di ridare vita al centro storico non soltanto evitando che diventi un campo di rovine, ma promuovendone il rilancio sociale, economico e culturale.
Da più di 15 mesi i centri storici dell’Aquila e dei comuni colpiti sono stati abbandonati. Non possiamo accettare che il nostro Paese non riesca a salvare una città capoluogo di regione con una storia millenaria! Non possiamo dimenticare che ci sono state precise responsabilità. Si è preferito finanziare abbondantemente nuove costruzioni piuttosto che restaurare l’esistente. Non c’è stata una reazione politico amministrativa che denunciasse lo sperpero di denaro per fare new town e MAP (e G8). Nessuno ha evidenziato il silenzio del Ministero per i Beni Culturali, che è stato espropriato delle proprie competenze da parte della Protezione Civile.

Per questo ora Italia Nostra chiede una legge speciale di spesa per L’Aquila.

Commenti

Non ci sono ancora commenti

Lascia un commento

Italia Nostra Onlus