News dal territorio

01-08-2019

Vado, 78 milioni per rifare la diga della piattaforma

Italia Nostra denunciò la decisione all’Anac sostenendo che la costruzione della diga non poteva essere considerata una variante ma un appalto autonomo e quindi soggetto a gara e non a semplice trattativa privata con il costruttore. Anac diede ragione a Italia Nostra e obbligò l’Autorità portuale a indire una gara pubblica per questa costruzione. Se la gara sarà ben gestita il risparmio ottenuto sarà merito di Italia Nostra e di Anac.

Leggi l’articolo da La_Repubblica_Genova_1.8.2019

 

Italia Nostra Onlus