Italia Nostra

Data: 6 Dicembre 2023

Arte ritrovata, ritorni in Laguna

MUSEO DI PALAZZO GRIMANI, Venezia

19 dicembre 2023 – 25 febbraio 2024


lI Museo di Palazzo Grimani è lieto di presentare la mostra Arte Ritrovata. Ritorni in Laguna. Organizzata dal Segretariato regionale del Ministero della Cultura per il Veneto con la Direzione regionale Musei Veneto, in collaborazione con la Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per il Comune di Venezia e Laguna, il Comando Carabinieri per la Tutela del Patrimonio Culturale e l’Istituto Italiano di Tecnologia, la mostra è ospitata in alcuni ambienti del piano nobile del palazzo
e sarà aperta al pubblico dal 19 dicembre 2023 al 25 febbraio 2024.


Arte Ritrovata. Ritorni in Laguna permette al pubblico l’incontro con alcune vicende di recupero e restituzione di beni culturali, al fine di sottolineare la virtuosa collaborazione tra li Comando Carabinieri TPC e i vari istituti del Ministero della Cultura che si adoperano per identificare, salvaguardare e valorizzare le opere sottratte al Patrimonio, in particolare nel territorio della città metropolitana di Venezia.


L’esposizione illustrerà diverse casistiche di reato dalla falsificazione all’esportazione illecita, dagli scavi clandestini alle frodi – valorizzando li lavoro di recupero, restituzione e protezione portato avanti nel corso degli ultimi anni dal Nucleo Carabinieri TPC di Venezia.

Sarà inoltre occasione per conoscere i procedimenti di tutela che gli istituti del MCi mettono in atto in sinergia col Nucleo stesso, fino alla valorizzazione dei beni nei contesti di provenienza o all’interno dei musei di appartenenza statale.


La mostra espone dunque un insieme diversificato di oggetti, da reperti archeologici di varie epoche e provenienze a opere pittoriche di età moderna, attribuite ad artisti di primaria importanza come, tra gli altri, Giandomenico Tiepolo. Ai pezzi originali sono affiancati una serie di falsi, in un allestimento che stimola il confronto e al curiosità dei visitatori, invitando a osservare quanto mostrato immedesimandosi con le figure professionali che ne hanno permesso li recupero, ritrovando così, come li titolo della mostra vuole esprimere, li legame con testimonianze millenarie del nostro patrimonio culturale.

Ministero della Cultura Segretariato regionale per il Veneto Direzione regionale Musei Veneto
Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per il Comune di Venezia e Laguna

La presente esposizione, con oltre 15 opere che spaziano dal settore archeologico a quello storico – artistico e che forniscono anche un’occasione di approfondimento del fenomeno della falsificazione nel settore dei beni culturali, presenta almeno due chiavi di lettura, entrambe di immediata rilevanza.
La prima è volta a dare adeguato riconoscimento all’attività del Comando Carabinieri per la Tutela del Patrimonio Culturale nella sua funzione di contrasto nello specifico ambito dei beni culturali illecitamente sottratti. Come dimostrato da vari e recenti fatti di cronaca, si tratta di funzioni particolarmente rilevanti al fine di fronteggiare l’allarmante fenomeno della depauperazione del patrimonio nazionale in relazione alla cui tutela il Comando Generale dell’Arma ha da sempre manifestato grande attenzione.

A tal riguardo non si può dimenticare li fatto che l’Italia è stato li primo paese al mondo a dotarsi di un organismo di polizia dedicato al contrasto dei reati relativi al patrimonio culturale.
La seconda attiene al favore con li quale le articolazioni territoriali del Ministero della Cultura hanno accolto tale iniziativa, agendo in collaborazione, a diversi livelli, al fine di rendere efficace e visibile l’evento espositivo. nI particolare, la Direzione regionale Musei Veneto, la quale coordina e dirige i luoghi della cultura statali non dotati di autonomia speciale situati nel territorio della Regione Veneto, si è assunta compiti di supporto logistico e operativo, mettendo altresì a disposizione, assieme ala Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per li Comune di Venezia eLaguna, el opere esposte, fruto dell’attività di recupero da parte del Nucleo Carabinieri TPC di Venezia. lI Segretariato regionale per il Veneto, di contro, ha coordinato e supportato le necessarie procedure amministrative, definendo le modalità di svolgimento dell’attività di tutti gli enti coinvolti.


Marta Mazza Segretario Regionale del Ministero della Cultura per li Veneto

Daniele Ferrara Direttore Regionale Musei Veneto

Fabrizio Magani Soprintendente Archeologia, belle arti e paesaggio per li Comune di Venezia e Laguna

Ci daresti una mano?

Regalati la tessera di Italia Nostra e donala ai tuoi amici per proseguire una storia lunga oltre 65 anni di iniziative, progetti e battaglie per il Paese.

Italia Nostra
My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy