Comunicati

23-03-2011

Nucleare? NO, grazie!

Invitiamo tutti a partecipare alla grande manifestazione antinucleare di sabato 21 maggio a Caorso indetta congiuntamente dai coordinamenti “Fermiamo il nucleare” dell’Emilia-Romagna e della Lombardia e a cui ha aderito anche Italia Nostra. La manifestazione fa parte della mobilitazione nazionale antinucleare del 21 maggio (www.fermiamoilnucleare.it) e si articolerà con una catena umana dalla centrale nucleare sino al centro di Caorso (presso il campo sportivo), dove sarà allestito un palco per gli interventi dei coordinamenti, dei testimonial e degli artisti. Prima della formazione della catena umana, alle 14.30, è previsto un appuntamento stampa. Tutti i comuni lombardi sono stati già informati della manifestazione.

Italia Nostra chiede a tutti i soci e alle sezioni  di attivarsi pubblicizzando l’evento, comunicando alla segreteria organizzativa (inviando una mail al seguente indirizzo mail fermiamoilnucleare.lombardia@gmail.com) le partecipazioni in forma organizzata (pullman, biciclettate e simili).
Visti i tempi ristretti e le incertezze che ci separano dal 12-13 giugno è difficile immaginare che ci sarà modo di sviluppare ulteriori momenti di mobilitazione regionale, perchè dovremo concentrare le nostre energia sul lavoro porta-a-porta per convincere tutti a votare SI’,  QUINDI LA RIUSCITA DELLA MANIFESTAZIONE ANTINUCLEARE E’ FONDAMENTALE COME SEGNALE DI VISIBILITA’ PER LA MOBILITAZIONE REFERENDARIA, ANCHE PER RESPIRARE TUTTI INSIEME L’ARIA PIU’ PULITA CHE HA INIZIATO A CIRCOLARE IN PIANURA PADANA ed evitare che venga contaminata da radionuclidi!
___________________________________________________________________________________________

Nucleare? NO, grazie!

Italia Nostra considera le dichiarazioni del ministro all’Ambiente Stefania Prestigiacomo un inaudito esempio non di “sciacallaggio ambientalista” ma di irresponsabilità governativa. La più antica e una delle più prestigiose associazioni ambientaliste italiane è sempre stata ostile al nucleare. Le sue sezioni si stanno organizzando per sostenere il referendum contro il nucleare sicure di vincerlo, come avvenne già nel 1987. Una prima manifestazione in questo senso ci sarà il prossimo 19 marzo a Grosseto. Altre seguiranno in tutta Italia.

Alla luce della tragedia che si sta consumando in Giappone, Italia Nostra ribadisce il messaggio di RIFIUTO verso il nucleare: né abbondante, né pulito, né sicuro. L’emergenza che in queste ore attanaglia il paese colpito dal sisma, e che ci auguriamo possa essere riportata rapidamente sotto controllo, ha spinto tutti i leader politici dei paesi che hanno adottato il nucleare a esprimere forte preoccupazione per una fonte energetica verso la quale si è forse peccato di sconsiderato ottimismo. E mentre Francia e Germania stanno riesaminando le scelte fatte, avanzando ipotesi di moratoria, anche il governo italiano dovrebbe guardare in faccia la realtà e dismettere le proprie ridicole velleità atomiche. Il nucleare in Italia si prospetta un affare economico per pochi contro l’interesse di molti.

Per informazioni:
Maria Grazia Vernuccio –  Ufficio Stampa Nazionale Italia Nostra
cell.335.1282864
stampa@italianostra.org – mariagrazia.vernuccio@gmail.com

_________________________________

Viva gli alberi, abbasso i funghi. Vota ‘SI’ contro il nucleare

Italia Nostra scende in campo a fianco delle altre associazioni per i referendum sulla privatizzazione dell’acqua e contro il nucleare.
E’ importante andare a votare. E votare “SI”. Contro l’ennesima inutile, pericolosa, costosissima “grande opera”, che non risolve ma conferma la nostra dipendenza tecnologica dall’estero.
SI all’ambiente, alla sostenibilità, all’economicità, a un modello democratico e controllabile di approvvigionamento energetico.
Si al risparmio, alla sobrietà, all’energia veramente pulita ed equamente distribuita.
Sì agli alberi, no ai “funghi”!
Attivati nella difficile campagna di informazione da qui a giugno, mettendo a disposizione un po’ del tuo tempo per diffondere le ragioni del SI.
Fai riferimento alla Sezione di Italia Nostra più vicina per avere informazioni e per offrire la propria disponibilità. Ti aspettiamo!
_________________________________

A Roma giovedì 10 marzo alle ore 11,00 ci sarà un presidio sotto il Ministero dell’Economia e delle Finanze in Via XX Settembre, 97. Porteremo bandiere e striscioni come davanti Montecitorio.

La mobilitazione continua anche a livello territoriale nei giorni 9-10-11 marzo con presidi e volantinaggio. Come luoghi simbolici, oltre alle prefetture, rappresentanza territoriale del Governo, sono state identificate anche le Agenzie delle Entrate come “propaggini” del Ministero delle Finanze. Questo per legare la mobilitazione al tema dello sperpero di risorse pubbliche in caso di mancato accorpamento. La preghiera è di mettervi in contatto tra associazioni locali per unire le forze.

Vi invitiamo anche ad andare sul sito http://www.greenpeace.org/italy/it/ e inviare una mail “Maroni, fai risparmiare all’Italia 400 milioni di euro”.

Abbiamo bisogno di essere in tanti, in tanti luoghi, diffondete la comunicazione!

_________________________________

Commenti

2 commenti a “Nucleare? NO, grazie!”

  1. Luciano Montanari ha detto:

    Buon giorno! Con la presente sono a richiedervi se sono in organizzazione punti informativi al pubblico di piazza o strade ad Oristano.
    Grazie.

  2. Graziano Brendolise ha detto:

    L’Italia va avanti con il nucleare? Forse qualche parlamentare ha interessi da difendere nella strada radioattiva? Chiediamogli di rendere pubbliche le loro azioni firmando questa petizione: http://anagrafepubblica.radicaleaks.it/

Lascia un commento

Italia Nostra Onlus