Italia Nostra

Data: 16 Luglio 2018

Alla regione Lazio e al comune di Roma fermate i permessi a costruire col piano casa

IL TERRITORIO SOTTERRANEO DI ROMA PRESENTA UN  GRAVE  RISCHIO IDROGEOLOGICO IN MOLTI QUARTIERI DELLA CAPITALE

I DANNI DOVUTI AI DUE CANTIERI ALLA BALDUINA ED A OSTIA ESIGONO LA VERIFICA NON SOLO IN QUEI DUE CASI, MA IN TUTTI GLI ATTUALI E  FUTURI CANTIERI CHE SI APRIRANNO CON LE DEROGHE DECISE CON LA LEGGE REGIONALE

Da tempo Italia Nostra Roma, insieme ad altre associazioni, ha contestato la Legge regionale del Piano Casa in deroga al Piano regolatore e che, inoltre, non prevede nessuna seria verifica sui rischi di demolire edifici (anche di gran pregio come i villini storici novecenteschi) permettendo forti aumenti di cubatura e nuovi piani sotterranei di parcheggi non previsti nei progetti originari. Tutti i procedimenti avvengono senza alcuna forma d’informazione e coinvolgimento dei cittadini e degli stessi consiglieri comunali e delle loro commissioni consiliari in quanto le decisioni sono delegate solo ai Dirigenti degli uffici competenti.

Da tempo Italia Nostra Roma ha inviato note, segnalazioni, richieste al Comune perché venisse istituito con urgenza il Servizio Geologico Capitolino che doveva essere coinvolto nei permessi a costruire che riguardavano in particolare i quartieri con il fenomeno dell’apertura improvvisa di ampie e profonde voragini ( ben più pericolose delle buche) e dagli allagamenti per il mancato controllo dello stato obsoleto delle strutture Acea (fogne e acqua).

Ad aprile scorso L’Autorità di Bacino ha promosso un incontro e diffuso un dossier con l’elenco dell’insieme delle situazioni che pongono a rischio il territorio della capitale facendo presente l’urgenza alle istituzioni di predisporre azioni per almeno monitorare e diminuire i  gravi pericoli oggi presenti.

Nel presentare la “Strategia di Roma Resiliente” il 18.06.2018 all’Acquario l’insieme degli Assessori presenti presieduti dall’Arch Montuori dell’Urbanistica ha deciso in un punto (che si allega) l’esigenza dell’istituzione del Servizio Geologico Capitolino indicando come Responsabile la Direzione Generale del Comune – Direttore Franco Giampaoletti , ma purtroppo non segnalandone l’urgenza, ma solo la possibilità di averlo a “medio termine”. Italia Nostra Roma ne chiede invece l’immediata attuazione vista la situazione in atto ancora senza nessuna iniziativa valida per prevenire ulteriori danni  economici, ma ancor più di possibile pericolo ai cittadini. E altrettanto urgente è la sospensione dell’apertura dei nuovi.

 

Info 338.1137155

Ci daresti una mano?

Regalati la tessera di Italia Nostra e donala ai tuoi amici per proseguire una storia lunga oltre 65 anni di iniziative, progetti e battaglie per il Paese.

Italia Nostra