Italia Nostra

Data: 5 Giugno 2020

Sassuolo: Italia Nostra chiede che la sovrintendenza esprima diniego sul progetto a ridosso del Parco Ducale

“La Soprintendenza deve prendere una posizione: la trasformazione urbanistica completa l’accerchiamento”, Italia Nostra riaccende i riflettori sul progetto di realizzazione delle 49 villette a ridosso del Parco Ducale, area ex-Goya, che non risultava annoverare il parere formale della Soprintendenza«Ora – dichiarano – la Soprintendenza è chiamata ad esprimersi per la prima volta, nella sua responsabilità di ufficio, sulla compatibilità dell’intervento con le esigenze di salvaguardia del bene paesaggistico».

La delicatezza del contesto, il Parco Ducale appunto, rappresenta inoltre l’unico polmone verde non ancora edificato.

«Sulla rivendicazione di edificabilità dell’area privata, pur se riconosciuta nello strumento urbanistico, prevale il precetto costituzionale di tutela del paesaggio che è bene di tutti». L’area dell’intervento rappresenta l’unico varco ancora libero. “La trasformazione urbanistica dell’area – proseguono dall’associazione – completa l’accerchiamento del denso edificato continuo». Alla Soprintendenza verrà richiesto il parere sull’autorizzazione paesaggistica. «In quella sede crediamo che debba essere espressa la pregiudiziale valutazione di incompatibilità, con le ragioni di tutela, dell intervento che sacrifica una vasta porzione del Parco Superiore, chiude con il nuovo denso edificato il residuo varco aperto verso il paesaggio fluviale, completa su quel lato l’assedio della compatta compagine edilizia precludendo la relazione con il più vasto contesto paesaggistico e così mortifica lo storico Parco Ducale».

Ci daresti una mano?

Regalati la tessera di Italia Nostra e donala ai tuoi amici per proseguire una storia lunga oltre 65 anni di iniziative, progetti e battaglie per il Paese.

Italia Nostra