Italia Nostra

Data: 12 Maggio 2022

“Tra le Apuane e il mare”, passeggiata panoramica al Castello di Moneta

Domenica 8 maggio 2022 si è svolto “TRA LE APUANE ED IL MARE”

Passeggiata panoramica guidata al CASTELLO DI MONETA (FOSSOLA DI CARRARA – MS)

ITALIA NOSTRA – Sezioni APUO-LUNENSE e LA SPEZIA CINQUE TERRE con Associazione carrarese “SALVIAMO IL CASTELLO DI MONETA”

Le sezioni di Italia Nostra Apuo-Lunense e della Spezia 5 Terre, insieme a Luigi Giovanelli fondatore dell’Associazione “Salviamo il Castello di Moneta”, nell’ambito del programma nazionale del patrimonio culturale 2022, dal titolo “Italia salvata e da salvare”, hanno promosso una passeggiata panoramica guidato dallo storico Pietro di Pierro.

Il programma dell’evento ha previsto una passeggiata guidata alla sommità di una collina sopra la frazione di Fossola di Carrara sulla quale si erge l’antico Castello di Moneta, nominato per la prima volta in un documento del 1035 nel Codice Pelavicino.

All’appuntamento nella piazza di Fossola alle ore 15 sono arrivate tantissime persone, di tutte le età: molti giovani, adulti ed anziani, molto interessate alla passeggiata guidata.

Sotto il gazebo di Italia Nostra è stato illustrato il percorso progettuale e i risultati del Progetto “Alla Ricerca dei Beni Comuni”, specificando i molti Beni Comuni presentati dai partecipanti al Progetto nei territorio della Lunigiana (tra i quali è stato inserito anche lo stesso Castello di Moneta) e della Spezia ed è stato distribuito il numero speciale del Bollettino (510b-511 – 2021) con la presentazione delle segnalazioni di Beni Comuni effettuate dalle 19 sezioni partecipanti allo stesso Progetto.

Successivamente è iniziato il percorso, ricco di testimonianze storiche, che ha previsto una visita alla chiesa di San Giovanni Battista di Fossola, contenente diversi cimeli artistici provenienti dalla omonima chiesa di Moneta ed è proseguito per l’antico insediamento del Ciocco.

I partecipanti hanno poi percorso il tragitto fino ad arrivare al Castello ed ammirato il panorama dalla vista mozzafiato: alle spalle le Apuane, davanti il mare, il Castello maestoso sulla cima. Non è stato possibile entrare all’interno per la presenza di recinzioni forse dovute a questioni di sicurezza, situazione che sarebbe da approfondire perchè i Beni Comuni dovrebbero essere aperti a tutti e il castello di Moneta appartiene al comune di Carrara al quale fu donato dalla famiglia Dervillè. In ogni modo le spiegazioni sulla storia del Castello prodigate da Di Pierro hanno appassionato il vasto pubblico.

Il Castello attualmente versa in una situazione di forte degrado con solo alcune parti restaurate da una passata amministrazione comunale ed avrebbe bisogno di ulteriori e sostanziali interventi strutturali. Durante l’evento sono stati ipotizzati rapporti collaborativi con alcuni attori locali per favorire il recupero, il mantenimento e la valorizzazione del Castello come Bene Comune, per trovare una nuova destinazione d’uso che possa servire alla comunità e possa essere potenziato l’interesse turistico.

L’evento è stato pubblicizzato con comunicato sulla stampa locale:

https://www.lanazione.it/massa-carrara/cronaca/passeggiata-fra-i-monti-e-il-mare-per-salvare-il-castello-di-moneta-1.7633782

Un bell’articolo con resoconto dell’evento si trova su

LA VOCE APUANA del 10 marzo 2022

“Il mistero del borgo fantasma: in tantissimi a Moneta per riscoprire i luoghi dimenticati”

https://www.voceapuana.com/attualita/2022/05/10/il-mistero-del-borgo-fantasma-in-tantissimi-a-moneta-per-riscoprire-il-patrimonio-dimenticato/55251/

Ci auguriamo che queste passeggiate con l’illustrazione dei nostri monumenti storici, Beni Comuni della comunità, come fa Italia Nostra e l’Accademia Albericiana di Carrara, serva ad attirare l’attenzione dei nostri amministratori e dei nostri politici a ben operare nei confronti del nostro patrimonio storico, artistico, ambientale.

Di seguito si riportano alcune foto rappresentative dell’evento:

Ci daresti una mano?

Regalati la tessera di Italia Nostra e donala ai tuoi amici per proseguire una storia lunga oltre 65 anni di iniziative, progetti e battaglie per il Paese.

Italia Nostra