Italia Nostra

Data: 7 Gennaio 2014

Le domeniche culturali: il 19 gennaio si va a Fermo

La Sezione di Ancona è lieta di portavi a Fermo domenica 19 gennaio 2014

PROGRAMMA –Scavi archeologici hanno dimostrato la presenza di necropoli a partire dall’età villanoviana, ben prima che Fermo diventasse colonia romana nel 264 a.C.; la città partecipò a varie campagne di guerra rimanendo fedele a Roma sia nella II guerra punica che nella guerra sociale e perciò i suoi abitanti ottennero la cittadinanza romana nel 90 a.C. Annessa al regno longobardo, e poi libero comune dal 1199, conobbe successivamente l’avvicendamento di diverse signorie quali Francesco e Galeazzo Sforza. Divenne successivamente, sotto lo Stato della Chiesa, il capoluogo della Marca Fermana, un’ampia area che si estendeva dal Musone a oltre Vasto e dagli Appennini al mare. Arrivati presso la centrale Piazza del Popolo inizieremo con il visitare le Grandi Cisterne Romane, 30 vasche sotterranee per 2200 metri quadrati, realizzate tra il I secolo a.C. ed il I secolo d.C. Poi passeremo a visitare (con guida) la ricchissima Pinacoteca Civica ove sono presenti dipinti di Rubens, Jacobello del Fiore, Vincenzo Pagani, Vittore Crivelli e poi la splendida Sala del Mappamondo(1713), la più antica biblioteca pubblica delle Marche con donazioni di Romolo Spezioli, medico della regina Cristina di Svezia. Entreremo a visitare il Teatro dell’Aquila, costruito da Cosimo Morelli e inaugurato il 26 settembre 1790, dotato di 124 palchi su cinque ordini per circa 1000 posti. Visiteremo sul Girfalco il Duomo di Fermo del 1227, scenderemo poi verso i resti del teatro Romano, vedremo la “ruota degli esposti” e la torre gentilizia “Matteucci” con una passeggiata lungo il corso con splendidi palazzi dal ‘500 al ‘700. Di Fermo per origine o episodi di vita sono riconducibili la famiglia di Pompeo Magno, Enea Silvio Piccolomini (Pio II), Felice Peretti (Sisto V), il medico Augusto Murri.

Dopo la sosta per il pranzo (per chi lo vorrà), riceveremo presso la sede il saluto di Italia Nostra del Fermano, poi visiteremo l'Oratorio di Santa Monica eretto nel 1423 con affreschi attribuiti a Pietro di Domenico da Montepulciano e Giacomo di Nicola da Recanati. Termineremo la visita a Fermo recandoci a vedere il Museo del Montani (MITI). Se avremo ancora tempo visiteremo i Musei Scientifici di Villa Vitali.

ASPETTI ORGANIZZATIVI- Prenotazione e versamento quota adesione obbligatoriamente entro venerdì 17 gennaio quando la sede sarà aperta dalle 17 alle 19. La quota di partecipazione è prevista in € 50 euro e comprende il viaggio in pullman e tutti i biglietti di ingresso ai vari edifici e le guide (ove previsto). Partenza dal Passetto ore 8,30, piazza Diaz ore 8,35, Archi di via Marconi ora 8,40, Stazione FFSS Ancona ore 8,45, Stazione FFSS Falconara Marittima ore 8,50. Rientro in Ancona in serata. Riservata ai soci. La visita guidata avrà luogo se si raggiungerà un numero minimo di partecipanti. Offerta promozionale per i non soci che per la prima volta partecipano alle Domeniche Culturali :sconto 50% sulla tessera di adesione annuale che verrà quindi € 17,50.

Sede in via Bonda, 1/b, 60121 Ancona, tel. & fax  071 56307, cell. 327/8238123, email: ancona@italianostra.org, sito:www.italianostra-ancona.org, Facebook « Italia Nostra Ancona « e »Eventi Italia Nostra

Apertura sede venerdì ore 17-19 e su appuntamento. Contributo 5X1000 CF80078410588

Ci daresti una mano?

Regalati la tessera di Italia Nostra e donala ai tuoi amici per proseguire una storia lunga oltre 65 anni di iniziative, progetti e battaglie per il Paese.

Italia Nostra