Italia Nostra

Data: 6 Settembre 2022

Campagna a tutela delle Mura urbiche

Cinte murarie cingevano le polis fin dall’antichità ma si sono imposte come soluzione di vitale importanza nel tardo Impero Romano/alto Medioevo e da allora sono state un elemento imprescindibile del paesaggio urbano, fino all’Unità d’Italia. Per millenni sono stati il limes che definiva l’urbe e allo stesso tempo stabiliva lo status delle persone: coloro che vivevano all’interno della cerchia muraria erano cittadini, in antitesi rispetto al contado. Ancora oggi continuano a definire lo spazio urbano – stabilendo il confine tra centro e periferia, tra borgo e agro, tra antico e moderno – nonostante siano venute meno le loro funzioni difensive e, addirittura, nella seconda metà del secolo scorso, fossero percepite come limite allo sviluppo. Riuscire a rendere sostenibile la tutela e la valorizzazione di questi manufatti è una scommessa che potrebbe aprire nuove vie e nuove soluzioni ad un problema essenziale per il nostro Paese: la gestione sostenibile del nostro enorme patrimonio, tra cui le mura urbiche.

Perché una campagna sulle mura urbiche storiche?

Molte sono state negli anni le segnalazioni delle Sezioni di Italia Nostra sulle situazioni critiche in cui versano questi importanti monumenti.

Le minacce alle mura urbiche delle città italiane sono molteplici: incuria, abbandono, mancata gestione delle aree di rispetto o mancata individuazione delle competenze amministrative e di proprietà, crolli, smottamenti, interventi sbagliati, scarsa fruizione e valorizzazione.

In molte delle nostre città le mura sono lì, da secoli, a ricordare il nostro passato. Non dobbiamo dimenticarle, lasciandole nell’abbandono. Sono l’ennesima opportunità per rendere più bello l’ambiente urbano servendosi della nostra storia.

I STEP

La preparazione: l’incontro tra le Sezioni.

Il 13 settembre p.v. alle ore 16.00 è previsto un incontro on-line sulla campagna nazionale dedicata alla tutela delle Mura Urbiche. Si tratta di un importante momento di coordinamento nazionale in cui sono invitate a partecipare tutte le Sezioni di Italia Nostra, sia per avere supporto specifico e chiarimenti per quelle Sezioni che parteciperanno alla campagna delle Giornate Europee del Patrimonio – GEP 2022, che per avviare uno stimolante confronto fra tutte le Sezioni sul tema delle mura urbiche.

Per il link e il programma: clicca qui

II STEP

GEP 2022 – eventi dedicati alle mura.

Durante le Giornate Europee del Patrimonio, nel mese di settembre le Sezioni di Italia Nostra organizzeranno eventi sul territorio per far conoscere e rendere più evidenti le condizioni delle mura urbiche nelle città d’Italia.

Gli eventi saranno registrati anche sulla piattaforma del Consiglio d’Europa dedicata agli European Heritage Days e verranno divulgati attraverso Europa Nostra. 

Italia Nostra vuole così accendere un faro su questo tema e arrivare alla pubblicazione di un documento, una sorta di “Carta della salvaguardia delle mura urbiche”: un compendio di modelli di restauro, recupero e gestione delle cinte murarie e delle porte per le Amministrazioni Locali e gli Enti preposti, che faciliti l’adozione di scelte responsabili e condivise per trasferire alle generazioni future questo patrimonio.

Per tutte le iniziative: clicca qui

III STEP

Convegno nazionale e workshop (1 ottobre 2022).

La “Carta” sarà redatta con i contributi che usciranno dal convegno nazionale dal titolo: “Mura, limes e urbe: L’impegno di Italia Nostra per le mura urbiche”, in programma alla Rocca Malatestiana di Santarcangelo di Romagna. Il convegno sarà anche occasione per divulgare il materiale raccolto dalle Sezioni di Italia Nostra durante le GEP 2022.

Il programma del convegno prevede tra i relatori numerosi professori e specialisti del settore della conservazione e del restauro quali Arch. Francesco Scoppola, già direttore generale del MiBAC; Prof. Matteo Felitti, docente Calcolo Automatico delle Strutture, Università degli Studi di Napoli Federico II; Prof. Arch. Pietro Matracchi, docente Restauro, Dipartimento di Architettura dell’Università degli Studi di Firenze; Prof. Mario Bencivenni, docente Scuola specializzazione restauro monumenti, giardini storici e paesaggio, Sapienza – Università di Roma; Soprintendente Arch. Margherita Eichberg, Soprintendenza della Provincia di Viterbo e dell’Etruria meridionale; Prof.ssa Marina Docci, Dipartimento di Storia Disegno e Restauro dell’Architettura, Sapienza –  Università di Roma; Prof. Ing. Arch. Enzo Siviero Rettore “eCampus”, già docente di tecnica delle costruzioni allo IUAV di Venezia. 

Per maggiori informazioni e il programma: clicca qui

IV STEP

Realizzazione di un Dossier finale.

Gli atti del convegno verranno pubblicati dalla rivista scientifica Galileo e inseriti in un Dossier che illustrerà le problematiche legate alla tutela e valorizzazione delle mura. Il dossier sarà pronto per fine anno, già è in fase di realizzazione e contiene le segnalazioni fino ad oggi giunte grazie alla Lista Rossa. Si tratta di una raccolta, ancora in forma di bozza, di decine di segnalazioni da integrare con i contributi delle sezioni che parteciperanno alla campagna della GEP 2022 o che presenteranno all’interno dei workshop del convegno del 1° ottobre. 

***

ENTI PATROCINANTI E SPONSOR:

La campagna ha il patrocinio di Associazione Dimore Storiche Italiane – ADSI e Associazione Borghi Autentici d’Italia

Il Convegno ha il patrocinio di: Ministero della Cultura, Ministero del Turismo, Consiglio d’Europa, ANCI – Associazione Nazionale Comuni Italiani, Associazione Dimore Storiche Italiane – ADSI, Associazione internazionale Città Murate Lions, Associazione Borghi Autentici d’Italia, Regione Emilia-Romagna, Provincia di Rimini, Comune di Santarcangelo di Romagna, Fondazione Rete Professioni Tecniche Rimini

Sponsor: Fibre Net SpA

Media partner: InGenio, Galileo  

***

LA LOCANDINA DEL CONVEGNO:

La locandina potrebbe subire alcune variazioni

 

 

 

Ci daresti una mano?

Regalati la tessera di Italia Nostra e donala ai tuoi amici per proseguire una storia lunga oltre 65 anni di iniziative, progetti e battaglie per il Paese.

Italia Nostra