Le campagne

Settimana del Patrimonio Culturale 2024

6 Maggio 2024

Dall’11 al 19 maggio 2024 torna la “Settimana del Patrimonio Culturale”, campagna di primavera di Italia Nostra

quest’anno dedicata ai 

GIARDINI STORICI, PARCHI E ALBERATURE URBANE

#INheritageweek

Italia Nostra, in occasione della Settimana del Patrimonio Culturale, da sabato 11 a domenica 19 maggio 2024, lancia una campagna di sensibilizzazione sui Giardini storici, i parchi e le alberature urbane che si sviluppa in 49 eventi locali (vedi elenco in calce) e un convegno nazionale a Roma, al Ministero della Cultura, il 17 maggio, intitolato “Alberi in città”, sul tema delle opportunità delle politiche di forestazione nelle città e le criticità paesaggistiche nella gestione del verde urbano”. Un modo per viaggiare in giro per l’Italia, in modo sostenibile, per conoscere il patrimonio di verde urbano della Nazione. Sintetizzando la campagna in numeri, saranno coinvolti più di 300 volontari nell’organizzazione degli eventi, migliaia di cittadini verranno sensibilizzati sull’importanza del verde urbano, ci sarà il coinvolgimento delle scuole pubbliche con gli studenti di varie classi impegnati a svolgere il ruolo di ciceroni, non mancano gli enti locali, gli ordini professionali, le aziende che gestiscono le aree verdi e gli addetti ai lavori.

La storia del rapporto tra l’homo sapiens e l’albero è la storia millenaria dell’addomesticamento delle piante, che ha visto la nostra specie cambiare radicalmente la biosfera, con alcune varietà che hanno beneficiato e altre che hanno sofferto delle nostre interazioni. Ovunque giriamo lo sguardo in Italia, dove questa storia è tra le più antiche al mondo, quello che vediamo è il risultato di azioni selettive umane sull’ambiente. Questo è tanto più evidente in un ambito fortemente antropico come quello urbano, dove gli alberi esistono solo ed esclusivamente perché inseriti dall’uomo, pensati e formati in funzione dei servizi che erogano alla città.

Se queste sono le premesse, allora è chiaro che la sopravvivenza o meno di una essenza arborea e la sua armoniosa coesistenza con i cittadini richiede cura, un concetto che pare svanito dai radar delle amministrazioni pubbliche. I tagli indiscriminati di alberature lungo le vie un po’ ovunque nelle città, lo stato disastroso in cui versano tanti parchi urbani, gli effetti devastanti di nuovi invasivi parassiti degli alberi, le esigenze di sicurezza e gli eventi estremi prodotti dai cambiamenti climatici stanno mettendo in seria crisi e riducendo il patrimonio arboreo di valore storico delle città, imponendo scelte non sempre condivisibili.

Vale la pena ricordare alle amministrazioni che in molti casi si tratta di beni culturali e paesaggistici a tutti gli effetti, riconosciuti dal Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio (P. II, art. 10, e P, III, art. art. 136)1 e quindi tutelati da regole stabilite. Questo vale anche per alberi giovani se inseriti in un parco urbano e di un giardino pubblico che abbia più di 70 anni di vita. Un giardino storico è, a ben vedere, una composizione architettonica d’arte il cui materiale è principalmente vegetale, dunque vivente e come tale deteriorabile e rinnovabile. Il suo aspetto è il risultato di un perpetuo equilibrio, nell’andamento ciclico delle stagioni, fra lo sviluppo e il deperimento della natura e la volontà d’arte e d’artificio del giardiniere che tende a conservarne nel tempo lo stato.

Come monumento, il giardino storico deve essere salvaguardato secondo lo spirito della “Carta di Venezia”. Tuttavia, per la salvaguardia di tale monumento vivente, sono richieste specifiche pratiche che formano l’oggetto della “Carta del restauro dei giardini storici” detta di “Firenze”, che costituisce l’atto di indirizzo generale, dove sono bene illustrate le linee guida per il restauro e la conservazione dei giardini e parchi storici. Essa costituisce il più autorevole atto di indirizzo a livello internazionale, purtroppo oggi nel nostro paese sistematicamente ignorato e disatteso da chi ha la gestione di questi beni culturali.

La cultura del progetto di conservazione e di restauro è basata su norme consolidate da un’alta tradizione e richiede personale altamente qualificato. Il personale che deve seguire le piante nella loro crescita sono i tecnici giardinieri/orticoltori. La scomparsa in diverse nostre città dei Servizi giardini, che fino agli anni ’80 dello scorso secolo hanno svolto la funzione di giardinieri/orticoltori curatori del verde urbano delle città, ha determinato la progressiva esternalizzazione dei servizi di cura e di manutenzione.

Il patrimonio arboreo è adesso sottoposto a drastiche potature che, purtroppo, ne indeboliscono la struttura. Oggi, è paradossale assistere alla distruzione di alberature ornamentali mature per impiantarne di nuove, con criteri contrari alle “regole d’arte” tradizionali. L’importanza di un’adeguata professionalità nella fase progettuale e quella operativo è chiaramente stata espressa nella “Conferenza Nazionale sul Verde Urbano” tenutasi a Firenze nell’ottobre 2002 dall’Unione Nazionale delle Accademie per la Sicurezza Applicata allo sviluppo dell’Agricoltura, alla sicurezza Alimentare ed alla tutela Ambientale (UNASA). Infine, si auspica che i fondi destinati dal PNRR al restauro dei giardini storici e alla formazione della figura del Giardiniere d’Arte per Giardini e Parchi Storici, possano realmente invertire il triste destino di tante aree verdi delle città.

Antonella Caroli
Presidente Italia Nostra

Il 17 maggio 2024 a Roma, presso la Sala Spadolini del Ministero della Cultura (in via del Collegio Romano), si svolgerà la giornata di studi dedicata: Alberi In Città Locandina e Programma

 

Qui di seguito gli appuntamenti in giro per l’Italia.

5 – 12 maggio, Forlimpopoli, Mostra “Fra confini perduti e identità ritrovate”, Sezione di Forlì

Chiesa dei Servi.  Italia Nostra Forlì, in collaborazione con Pro Loco di Forlimpopoli e Casa Artusi, ripropone la mostra dedicata alle antiche cinte murarie di Forlì, Forlimpopoli e Bertinoro. Sono previsti anche due incontri di approfondimento a cura di Lorenzo Aldini, sempre nella chiesa dei Servi di Forlimpopoli. Mercoledì 8 alle ore 18 una breve conferenza introdurrà la passeggiata serale lungo il perimetro delle mura, mentre sabato 11 alle ore 16 verrà presentata la storia delle mura di Forlimpopoli dal medioevo ad oggi.

VAI ALL’EVENTO

 

6 maggio, Crotone, Convegno “Giardini Storici a Crotone ed a Capo Colonna”

Il 6 maggio presso la Sala Margherita, si è parlato del Bosco Sacro Parco Archeologico di Capo Colonna, situato nell’omonimo parco archeologico citato nelle fonti come giardino/alsos dedicato alla divinità titolare del sito, Hera Lacinia. Si è anche ripercorsa la storia dell’Orto Candela, compreso tra Bastione S. Giacomo e Bastione S. Caterina, collegato da cunicoli con la torre comandante e con l’altro bastione era fornito di una porta segreta, detta delle Sette Porte e una scala, tuttora esistenti, che consentivano la fuga in epoche antiche verso la marina.

VAI ALL’EVENTO

 

10 maggio, Villa Comunale, Vasto CH, Visita guidata “La Villa Comunale di Vasto: da Viale delle Rimembranze a Parco urbano”, Sezione di Vasto

Costituito da 185 lecci, quanti i caduti vastesi nella Grande Guerra, inaugurato nel 2 luglio 1933 e successivamente incluso nella Villa Comunale. La sezione di Vasto di Italia Nostra chiede che i lecci vengano inseriti nell’elenco degli Alberi Monumentali d’Italia. Ritrovo alla 18.30 davanti all’ingresso della Villa Comunale di Piazza Marconi.

VAI ALL’EVENTO

 

10, 11 e 12 maggio, Alberature Urbane e festa cittadina “Inverdurata”, gazebo informativo, Sezione Capo Pachino

Venerdì pomeriggio dove verranno costruiti dei tappeti con frutta e verdure, messe a disposizione delle aziende agricole di Pachino, Sabato e domenica in piazza sarà disposto un punto info (aperto dalle 17.00 alle 20.00), per far conoscere gli straordinari 64 alberi di “Ficus Benjamin” di oltre 93 anni di età, che racchiudono la piazza del centro abitato fornendo ombra e ossigeno sia in estate che in inverno.

VAI ALL’EVENTO

 

11 maggio, Mura Cinquecentesche di Piacenza, visita guidata, Sezione di Piacenza

La città di Piacenza conserva ancora ampi tratti della cinta muraria cinquecentesca, anche se purtroppo in rapido degrado per l’assenza di manutenzione. Visita guidata dalle ore 10.00 alle 12.00 in collaborazione con l’Ente per la valorizzazione di Palazzo Farnese e dei monumenti farnesiani e nell’ambito della manifestazione Interno Verde Piacenza. I partecipanti visiteranno le mura partendo dal Bastione di Porta Borghetto lungo il tratto di mura cinquecentesche fino al Bastione di Campagna. Ritrovo al Bastione di Porta Borghetto, Piazzale Borghetto incrocio via Tramello, via San Bartolomeo.

VAI ALL’EVENTO

 

11 maggio, Consumo di suolo in Emilia-Romagna, Bologna, CR Emilia Romagna e Sezione di Bologna

Convegno sul tema del consumo di suolo che mette in crisi l’identità dei luoghi e dei paesaggi della regione. Un importante dibattito sul presente e sul futuro relativamente alle coltivazioni, allo sviluppo urbano e agli impianti di energia alternativa. Sala della Comunità, Cinema Castiglione, Piazza di Porta Castiglione 3, Bologna, dalle 9.30 alle 14.00.

VAI ALL’EVENTO

 

11 maggio, Giardini e parchi urbani, problematiche ambientali, Bra CN, Conferenza, Sezione Braidese

In collaborazione con Legambiente Langhe e Roero, confronto all’americana con i due candidati sindaco a Bra alle prossime elezioni amministrative, Giovanni Fogliato (centro sx) e Massimo Somaglia (centro dx) sul tema della gestione del verde urbano. Sala Conferenze del Centro Culturale “G. Arpino”- Largo della Resistenza dalle 17.30 alle 19.30.

VAI ALL’EVENTO

 

11 maggio, Parchi privati del centro storico di Brisighella RA, visita guidata, Sezione di Faenza

Parco/area verde di Palazzo Lega, in via Fossa. Pertinenza dello storico palazzo, conserva un edificio rustico ritratto dal pittore Felice Giani nel 1794 in un disegno della Biblioteca Comunale di Forlì, ancora perfettamente riconoscibile. Parco del Palazzo Ferniani, tra piazza Carducci angolo via Roma. Grandioso e scenografico parco di impianto settecentesco, fa parte dello storico Palazzo Ferniani, estendendosi fino alle prime propaggini della fascia collinare. Dalle ore 15.30 alle 17.00.

VAI ALL’EVENTO

 

11 maggio, Giardini storici ed alberi monumentali, Campobasso, Passeggiata patrimoniale, Sezione di Campobasso

Si visiterà la settecentesca Villa comunale, chiamata comunemente “Villa De Capoa” tipico giardino all’italiana di stile neoclassico-romantico con viali alberati, siepi, statue, etc, Situata dove originariamente sorgeva il Monastero di S. Maria delle grazie (1510), dotato di due giardini. Nel 1929 tutta l’area fu acquistata dal comune di Campobasso, con un’estensione di 16.000 mq. Il secondo giardino storico è quello antistante il Convitto nazionale “M.Pagano” nel centro della città, di dimensioni più contenute. Impiantato alla fine del XIX sec., è considerato un vero tesoro botanico. Dalle 10.00 alle 13.00 partendo da Piazza Savoia.

VAI ALL’EVENTO

 

11-19 maggio, mostra e campagna social “Il paesaggio intorno a noi”, Sezione di Forlì

Espone il frutto dei lavori realizzati da docenti e studenti partecipanti al progetto educativo della Sezione si è tenuta dall’8 al 30 aprile, plesso scolastico di San Martino in Strada Forlì. Per tutto il periodo ci sarà campagna social (Facebook e Instagram) per riproporre, in modo virtuale, i contenuti dell’esposizione disegni, fotografie, video) con post giornalieri.

VAI ALL’EVENTO

 

11-19 maggio, Classificazione essenze nei giardini pubblici, Alba CN, cittadinanza attiva, Sezione di Alba

Riposizionamento di targhette informative sulle essenze inserite nell’elenco degli alberi monumentali a livello nazionale e su alcuni esemplari di interesse storico. La sezione ha sempre concretamente riservato al patrimonio verde della zona di competenza testimoniato dal censimento degli alberi notevoli nel 1984, ripreso nel 2015-17, dalla realizzazione nel 1995 della pubblicazione “L’albero” e nel 2017 del DVD “Alberi nostri amici”.

VAI ALL’EVENTO

 

11-12 e 18-19 maggio “Chiese aperte” giornate di valorizzazione del patrimonio culturale ecclesiastico, coordinate da Curia Milano, visite guidate, Sezione Milano Nord Ovest

La chiesetta di San Rocco custodisce la Trinità raffigurata con tre Cristi benedicenti, raffigurazione poi proibita dal Concilio di Trento. Con l’occasione sarà possibile visitare anche l’area museale. Località Cascina Favaglie, Cornaredo dalle ore 10,00 alle ore 16,30.

VAI ALL’EVENTO

 

12 maggio, Parco Tommaseo, Brindisi, passeggiata patrimoniale, Sezione di Brindisi

Il parco è in una splendida posizione, si affaccia sul seno di Ponente del porto di Brindisi, da dove sono visibili il Castello di Terra e il lungomare della città, che si trovano sul lato opposto. Ma il grande edificio alle spalle del parco, ovvero la struttura dell’ex Collegio Tommaseo, è in forte degrado e abbandono, pur essendo un pregevole esempio di architettura razionalista, progettato dall’architetto Gaetano Minnucci. Nel 2018 viene ceduto al Comune di Brindisi per 99 anni. Dal 2021 è aperta al pubblico, con una superfice totale 56’000 m2, e una cospicua presenza di essenze arbustive e arboree. Lungomare A. Vespucci, dalle ore 10.30 alle 12.30.

VAI ALL’EVENTO

 

12 maggio, Parco di Villa Fiske e Parco S. Rocco, Alassio SV, passeggiata patrimoniale, Sezione di Alassio

Decentrati rispetto al centro storico cittadino, i due parchi sono però le zone più ampie di verde pubblico. Il Parco di Villa Fiske, villa privata ma tutelata, è stato recentemente riqualificato, rendendo alla città un giardino a lungo rimasto inagibile. Parco S.Rocco è la zona di verde pubblico più estesa di Alassio, ma forse poco usato da cittadini e turisti. La passeggiata sarà accompagnata dagli alunni dell’Istituto Agrario Aicardi di Albenga, che condurranno alla scoperta della flora presente, con un occhio di riguardo anche alle erbe spontanee. Ritrovo all’ingresso del giardino di Villa Fiske, località Costa Lupara, Via Neghelli, dalle 10.00 alle 12.00.

VAI ALL’EVENTO

 

12 maggio, Giardini delle Ghiaie, Portoferraio LI, visita guidata, Sezione Arcipelago toscano

Luogo iconico della città, situato proprio di fronte ad una delle più belle spiagge dell’isola d’Elba. Visita guidata da un arboricoltore specializzato sul linguaggio delle piante. Meeting Point Parcheggio di Viale A. Manzoni, dalle 10.00 alle 13.00.

VAI ALL’EVENTO

 

12 e 19 maggio, Palazzotto Juva, Volvera (TO), visita guidata con apertura straordinaria, Sezione di Pinerolo

Il palazzo è parte del complesso agricolo Cascina il Pascolo Nuovo, le prime testimonianze risalgono al 1628, dalla fine 1700 diventa di proprietà di Giacomo Pio Juva che si è occupato di ampliarla e di restaurarlo. Nei saloni al piano terra il pittore Mariani ha arricchito i soffitti con dei dipinti del castello di Heidelberg e dintorni. Una mappa del 1745 ripropone le colture dell’insediamento agricolo, cereali, riso, vite, prati e boschi, oltre alla pescheria e un bel parco con grandi aiuole e alberi secolari. I coniugi Canavesio/Bruno, proprietari dal 1995, hanno avviato un lento e laborioso restauro a partire dal parco a cui seguirà il Palazzotto e la Cascina. Due aperture straordinarie 15.00 – 19.00 in Via Agnelli 77.

VAI ALL’EVENTO

 

14 maggio, “Geografia e storia dei giardini medicei del territorio fiorentino”, Firenze, convegno, Sezione di Firenze

Il Sito seriale UNESCO “Ville e giardini medicei in Toscana”, riconosciuto nel giugno 2013, comprende 12 ville e due giardini ubicati nella Toscana settentrionale e, specialmente, nel territorio fiorentino. L’incontro mette in luce le caratteristiche architettoniche degli edifici e la qualità progettuale dei giardini. Sede Italia Nostra Firenze, Via Giampaolo Orsini 44 dalle ore 17 alle ore 19.

VAI ALL’EVENTO

 

14 e 15 maggio, “Guide creative nel paesaggio”, Villa Comunale, Trani (BAT), visite guidate, Sezione di Trani

La Villa Comunale di Trani, inaugurata nel 1824 è un giardino pubblico sul mare, progetto dall’Ing. Salimicci con impianto squisitamente ottocentesco. 14 maggio, ore 10.30 gli alunni della Scuola Secondaria di I Grado, Rocca Bovio Palumbo, guideranno la cittadinanza in percorsi conoscitivi e ludici all’interno degli spazi della Villa comunale. 15 maggio, ore 15.30 gli alunni della classe V della Scuola Petronelli cureranno una visita guidata e una passeggiata patrimoniale con mostra dei lavori prodotti dagli alunni delle classi quinte durante i laboratori di ricerca.

VAI ALL’EVENTO

 

15 maggio, Udine, Conferenza “Il patrimonio verde urbano: una risorsa da curare e valorizzare”, Sezione di Udine

Interventi del Prof. Lucio Montecchio, Dipartimento TESAF, Università di Padova su “Il benessere degli alberi in ambiente urbano” e del Prof. Alessandro Peressotti, Dipartimento DI4A, Università degli Studi di Udine su “Verde urbano: salute, sostenibilità e benessere” oltre ai saluti del Presidente della Fondazione Friuli, del Soprintendente ABAP del FVG, dell’Assessore LP, Viabilità Verde pubblico, Comune di Udine e dell’Ordine dottori agronomi e dottori forestali FVG e dei vertici della sezione di Italia Nostra Udine. Dalle 16.30 alle 18.30.

VAI ALL’EVENTO

 

15 maggio, Alberi e paesaggio in contesto urbano, agrario e forestale, Belluno, Incontro pubblico, Sezione di Belluno

Con questo incontro si intende rispondere alle richieste dei soci e di molti cittadini indignati dall’atteggiamento insensibile dell’amministrazione comunale nei confronti del verde urbano e portare all’attenzione il problema della cura del paesaggio in contesto urbano, agrario e forestale, tre ambiti presenti e caratterizzanti il territorio comunale di Belluno. L’incontro sarà l’occasione per lanciare una petizione pubblica rivolta all’Amministrazione Comunale affinché si doti di un Regolamento del Verde pubblico e privato ed istituisca la Consulta comunale del verde. Sala “Bianchi”, Viale Fantuzzi, dalle 18.30 alle 20.00.

VAI ALL’EVENTO

 

15 maggio, Riqualificazione del Parco “Kennedy di Vercelli, Sezione Vercelli-Valsesia

Tra Piazza Roma e Corso De Gasperi, nell’area della Basilica di S.Andrea, il Salone Dugentesco (antico ospedale), il parco Kennedy svolge il ruolo di biglietto da visita per chi arriva a Vercelli con il treno. Risistemato nel 2002, presenta evidenti segni di incuria e scarsa manutenzione in particolar modo il monumento alla Mondine. Italia Nostra Vercelli chiede che si proceda con un progetto di riqualificazione.

VAI ALL’EVENTO

 

15 maggio, Mostra “Paesaggi sfigurati” di Silvia Componesi, Sezione di Forlì

Curata da Sauro Turroni, a 1 anno dall’alluvione che ha colpito il territorio romagnolo, presenta foto del ‘900 realizzate da Paolo Monti (1971), Pietro Zangheri e Torquato Nanni (dal 1938), Patrizia Tamburini (1980-1990) nel territorio delle medesime vallate, conservate presso il Parco delle Foreste Casentinesi, l’IBC, l’archivio Le Romagne, Tamburini, Forlì. Sala del Monte di pietà, in Corso Garibaldi 37 a Forlì, incontro alle 10.00.

VAI ALL’EVENTO

 

16 maggio, “Le alberature nei cimiteri del Salento”, seminario, Sezione Sud Salento

A partire dagli anni 60/70, si è data scarsa importanza al verde urbano sia nel luogo dei defunti che in quello dei viventi. Nelle parti storiche dei cimiteri è necessario tutelare le alberature con adeguati interventi di gestione, nelle aree di sepoltura più recenti bisognerebbe impiantare alberi così da rendere questi luoghi più vivibili e paesaggisticamente più armoniosi. Corigliano d’Otranto c/o la Masseria Sant’ Angelo, ore 17.00.

VAI ALL’EVENTO

 

17 maggio, Giardini e parchi urbani, Villa Comunale, Trani BAT, convegno, Sezione di Trani

In occasione del Bicentenario della fondazione della Villa Comunale a Trani, la Sezione con un convegno affronta il tema dei giardini nel mondo romano e nelle città mediterranee, e la Villa comunale con la sua storia e la questione delle alberature urbane saranno al centro dell’incontro in programma alle ore 17,00 presso Palazzo Beltrani. Non mancheranno i saluti delle istituzioni locali con il Sindaco di Trani, Amedeo Bottaro, del Presidente dell’Ordine Architetti Bat, Andrea Rosselli e della Presidente di Italia Nostra Trani Francesca Onesti. 

VAI ALL’EVENTO

 

17 maggio, Villa Margherita, Catanzaro, visita guidata, Sezione di Catanzaro

Sorge sul terreno dell’ex Convento di Santa Chiara del XIII secolo, da cui si gode un panorama stupendo. Primo giardino pubblico della città, la Villa fu progettata dagli architetti Andreotti e arricchita di giardini disegnati dall’architetto Feher che la disseminò di una lussureggiante vegetazione e di arredi originali oggi cancellati e dispersi. Inaugurata nel 1881, in occasione della visita della Famiglia Reale, la Villa fu intitolata alla Regina Margherita. Oggi, destinataria di vincolo monumentale è anche stata oggetto di scavi archeologici. Visita guidata della villa attraverso la storia della città e sulle tracce di Norman Douglas, François Lenormant e George Gissing che l’hanno decantata. La visita comincia alle 15.30.

VAI ALL’EVENTO

 

17 maggio, visita guidata al Biotopo costiero e Giardino Mediterraneo di San Salvo Marina CH, Sezione Vasto

Parte della SIC e della Riserva Naturale Regionale di Vasto Marina, che conserva l’unico superstite del sistema dunale del medio Adriatico, il giardino pubblico è un progetto di rigenerazione guidata, in corso da due decenni, del tipico ambiente rivierasco adriatico costituito da erbe, arbusti e alberi della macchia mediterranea. Ritrovo alle 18.30 all’ingresso del Biotopo.

VAI ALL’EVENTO

 

17 maggio, Villa Cioja, Trontano VB, Visita guidata della villa e del giardino, Sezione Verbano Cusio Ossola

Poco nota, la cinquecentesca Villa Cioja in località Ronco di Pello, con adiacente giardino in stile dell’epoca, è stata recentemente oggetto di restauro. La proprietà privata a concesso l’apertura straordinaria in occasione della Settimana del Patrimonio Culturale per una visita guidata a cura dell’Arch. Volorio. Ritrovo alle 14.30 in località Masera, frazione di Melezzo, presso la trattoria Vigezzina e poi trasferimento alla villa.

VAI ALL’EVENTO

 

17 Maggio 2024 Parco di Padula Cupa, Leverano LE, visita guidata e tavola rotonda, Sezione Salento Ovest

Visita guidata al Parco alle 17.00 con ritrovo in Via Emilia. La tavola rotonda si svolgerà dalle 19.00 nella Sala Conferenze del Laboratorio Sociale (via Turati), insieme ai Progettisti del Comune di Leverano per conoscere le buone pratiche dell’Amministrazione Comunale nei confronti delle aree, i parchi e il verde urbano, quali contributi fondamentali per la difesa dell’ambiente e del paesaggio. La sezione Salento Ovest consegnerà un premio al Sindaco Marcello Rolli.

VAI ALL’EVENTO

 

18 maggio, Villa Medicea di Cerreto Guidi FI, visita guidata, Sezione Medio Valdarno Inferiore

Parte del progetto “Le vie dei Medici, Museo diffuso En Plein Air” presso la Biblioteca Comunale “Emma Parodi”, Via Vittorio Veneto 11 di Cerreto Guidi, alle ore 10.00 introduzione e a seguire alle 11.00 visita guidata alla Villa di Cerreto Guidi, sito Unesco dal 2013 Ville e Giardini Medicei.

VAI ALL’EVENTO

 

18 maggio, Il MULAQ, Liceo Artistico “F. Muzi”, L’Aquila, convegno e visita guidata, Sezione de L’Aquila

Il Liceo Artistico “Fulvio Muzi” dell’Aquila possiede un patrimonio di opere della seconda metà del Novecento essenziale per la conoscenza del panorama della locale arte contemporanea. Via Acquasanta,16, L’Aquila, dalle 16.00 alle 19.00.

VAI ALL’EVENTO

 

18 maggio, Giardino di Palazzo Schifanoia, Ferrara, visita guidata, Sezione di Ferrara

Il giardino di Palazzo Schifanoia, oggetto di un recente intervento di riqualificazione, si inseriva nel sistema delle delizie estensi, destinate allo svago della corte, in cui si intrecciavano perfettamente architettura, pittura, paesaggio e arte botanica. Il brolo, con i suoi riquadri erbosi simmetrici, si raccordava al palazzo attraverso logge e scale e si collegava a Palazzo Bonacossi e alla palazzina Marfisa, formando il complesso dei Casini di Silvestro, completati a metà ‘500. Oggi nuovi pergolati di rose e alberi di frutti antichi segnano il confine nord del giardino, contraltare del palazzo. La visita sarà condotta da guida abilitate e professionisti, tra cui il progettista dell’intervento di riqualificazione del giardino. Via Scandiana 23, Ferrara, dalle ore 16.00 alle 17.30.

VAI ALL’EVENTO

 

18 maggio, Pennabilli RN, Parco delle Rimembranze, sit-in e visita alle alberature, Sezione Valmarecchia

Parco monumentale eretto, come tanti altri in Italia, in memoria dei caduti della Prima Guerra Mondiale, presenta alberi che per mancanza di cure e analisi fitosanitaria sono gravemente compromessi. Il degrado coinvolge anche gli arredi fissi e le lapidi, impedendone la corretta lettura e possibile fruizione. Conversazione e visita con l’Arch. Massimo Bottini, presidente di Italia Nostra Valmarecchia, dalle 10.00 alle 12.30 all’incrocio tra Via Roma e Via G. Marconi.

VAI ALL’EVENTO

 

18 maggio, Proposta di riutilizzo del vivaio comunale di Pescara, visita guidata, Sezione di Pescara

Appuntamento con la cittadinanza alle ore 9:00 presso il Parco ex Vivaio Comunale in Via Zanni e visita guidata all’area stessa con illustrazione di tutti i benefici derivanti dall’attuazione della riconversione in centro specializzato per la raccolta, la coltivazione e la propagazione di alberi, arbusti e di essenze erbacee, tipici della vegetazione spontanea potenziale del territorio di Pescara.

VAI ALL’EVENTO

 

18 maggio, Monumento ai vittoriosi della battaglia di Castelfidardo e Museo del Risorgimento, Castelfidardo AN, visita guidata, Sezione di Castelfidardo

Monumento in bronzo fuso a cera persa dallo scultore Vito Pardo, inaugurato il 18 settembre 1912, nel suo genere si tratta del monumento più imponente dedicato al Risorgimento. L’imponente gruppo bronzeo è circondato da un grande e rigoglioso parco con tanti e suggestivi angoli di natura. Prevista anche apertura straordinaria e visita serale guidata al Museo del Risorgimento in Via Mazzini 5.

VAI ALL’EVENTO

 

18 maggio, Parco Mario Carrara, Torino, passeggiata patrimoniale, Sezione di Torino

Conosciuta come “La Pellerina’” è la più ampia area verde della città con la sua estensione di 83 ha, contraltare del Parco del Valentino lungo il Po, la più riconosciuta valenza verde cittadina: due parchi ambedue in rapporto con il fiume. La Pellerina è attraversata dalla Dora Riparia, fiume determinante nella configurazione del parco. Passeggiata con momenti di sosta focalizzati su temi storici, idraulici e paesistici dalle ore 10,30 alle 13.00.

VAI ALL’EVENTO

 

18 e 19 maggio, “Pax et Bonum!, Santa Maria in Colleromano di Penne: la chiesa, il convento e il bosco” Seminario e visita guidata, Sezione di Penne

Il Convento di Santa Maria di Colleromano rappresenta uno luogo sacro di particolare rilevanza. Complesso francescano, costituito dal convento con annessa chiesa, posto al di sopra di una collina, a poca distanza dal centro storico di Penne, è lambito da un lecceto secolare. 18 maggio ore 17.30 seminario presso la sala Consiliare del Municipio, in Piazza Luca da Penne, sulla presenza francescana a Penne. 19 maggio, 9.30-12-00 e 16.00-19.00 visita guidata al complesso di Colleromano in collaborazione con l’Associazione San Cesidio, l’Istituto Tecnico “G. Marconi di Penne e il Liceo “L. da Penne M. dei Fiori” di Penne.

VAI ALL’EVENTO

 

19 maggio, Giardino Appiani, visita guidata, Sezione di Padova

Giardino situato in via Marghera che si sviluppa sul terrapieno delle mura cinquecentesche della città, nei pressi del bastione e della porta di Santa Croce, parte integrante della scuola-ricreatorio all’aperto Camillo Aita. Oggi, dismessa la scuola, lo spazio esterno è diventato un giardino pubblico, con alcuni monumentali platani. Si illustrerà la porzione delle mura cinquecentesche nei pressi di porta Santa Croce e il progetto della scuola all’aperto del 1909. Dalle ore 10.00 alle 12.00.

VAI ALL’EVENTO

 

19 maggio, Sequoia gigante di Faè, Longarone BL, visita guidata, Sezione di Belluno

La Sequoia gigante di Faè-Longarone è alta 32 metri e un’età stimata di circa 160 anni. Ma quel che più la contraddistingue risiede nel suo valore storico e culturale: testimone perenne del disastro provocato dalla frana del Vajont. E ora monumento vivente, secondo la Regione Veneto (con Veneto Agricoltura). L’albero, capace di resistere all’ondata distruttrice del 1963, è stato inserito ufficialmente nell’elenco degli alberi monumentali su scala regionale. Guida a cura del socio senior Anacleto Boranga esperto di alberi monumentali e guida naturalistica. Tenuta di Faè della Famiglia Protti, Località Faè, Comune Longarone dalle 10.00 alle 12.00.

VAI ALL’EVENTO

 

19 maggio, Parco Urbano di Melilli, Passeggiata patrimoniale e pulizia, Sezione di Melilli

Tre parchi comunali: il Giardino della Rimembranza, è la parte centrale e la più antica, risale ai primi del Novecento. Negli anni ’70 del secolo scorso, nella parte sottostante al Giardino della Rimembranza, un’area interessata da una riqualificazione urbana fu risparmiata all’edilizia e destinata a Giardino Pubblico, con la realizzazione di percorsi serpeggianti. Il Parco San Sebastiano, l’ultimo in ordine temporale, fu progettato a seguito del terremoto del 1990. Passeggiata lungo i sentieri con azione contro il littering e ricognizione delle specie arboree presenti. Raduno dei partecipanti presso l’ingresso della zona alta in via Giulio Emanuele Rizzo dalle 9.30.

VAI ALL’EVENTO

 

19 maggio, Giardino storico di Città Sant’Angelo, passeggiata patrimoniale, Sezione di Città Sant’Angelo

Vari momenti costituiscono il clou di questo evento. La storia del giardino stesso e delle sue funzioni, l’antica chiesa di Sant’Antonio da Padova del 1300, il trecentesco Ospedale di San Giovanni Battista e l’antica cisterna edificata nel 1886 chiamata il “Cisternone”. Dalle 9.00 fino alle 14.00 presso il Giardino Comunale.

VAI ALL’EVENTO

 

19 maggio, Parco urbano di Penna e Giardino di Maerbale Orsini, Penna in Teverina TR, passeggiata patrimoniale, Sezione di Amelia

Partenza alle 10.30 da Piazza della Libertà, all’ingresso dell’antico Giardino Orsini, si potranno osservare le panche che erano all’ingresso del Giardino di Maerbale Orsini fino alla metà del Novecento. Percorrendo Via dei Gelsi si raggiungerà il Parco urbano, con sosta nelle diverse parti lungo il sentiero fino a Via Madonna della Neve e quindi si raggiungerà il sito di Fonte Orsina. La passeggiata termina alle 12.30.

VAI ALL’EVENTO

 

19 maggio, Casa Lajolo, Piossasco TO, visita guidata, Fondazione Casa Lajolo

Residenza nobiliare di campagna di metà Settecento con giardino all’italiana, acquistò le attuali caratteristiche grazie alla famiglia Ambrosio conti di Chialamberto che raccolse un cospicuo patrimonio terriero di cui Piossasco era centro amministrativo e residenza estiva, vicina alla corte sabauda di Stupinigi. In tempi recenti sono stati effettuati il restauro delle decorazioni tardo-barocche di alcuni ambienti, il consolidamento del tetto e il restauro conservativo della facciata, in accordo con la Soprintendenza ABAP di Torino. Sarà possibile visitare la dimora storica nei suoi spazi interni, oltre al giardino formale e l’orto-giardino. Le visite saranno guidate da accompagnatori esperti con apertura dalla 10.00-13.00 e 14.30-18.00.

VAI ALL’EVENTO

 

19 maggio, Parco Urbano di Diocleziano, pubblicazione, Sezione di Lanciano

Nella pubblicazione viene spiegato che questo polmone verde situato al centro della città presenta molteplici criticità, in continua evoluzione per frana. In particolare, si esamina il recupero del parco con un progetto a dir poco orripilante che prevede di rendere il 70% dell’intera superficie a prato senza tener conto prioritariamente sia di uno studio sulle essenze arboree e di vegetazione e sia delle opere di drenaggio e di captazione delle acque sorgive provenienti dal pendio dei Bastioni.

VAI ALL’EVENTO

 

19 maggio, Festa per il Parco Baiata, Paceco, Sezione di Trapani – Paceco

Domenica 19 maggio 2024 dalle ore 9,30 si svolgerà la Festa per il Parco Baiata (Paceco), evento culturale e ricreativo che giunto alla nona edizione, che vuole essere una domenica di primavera dedicata all’incontro con l’ambiente naturale all’insegna del gioco e relax, ma anche occasione per fare il punto sul percorso amministrativo per l’istituzione del Parco.

VAI ALL’EVENTO

 

24 maggio, Giardino Alpinia, Stresa VB, Visita guidata del giardino, Sezione VCO

In Viale Mottino 26, in località Alpino di Stresa si trova un giardino unico, affacciato a circa 1000 metri sui versanti prealpini del Lago Maggiore che raccoglie buona parte della flora alpina. Ritrovo alle 14.30 in Piazza Capucci e poi trasferimento in località Alpinia per cominciare la visita alle 15 con la guida del giardiniere e di un’accompagnatrice ambientale per conoscere le specifiche essenze per finire con breve ristoro nell’esercizio interno.

VAI ALL’EVENTO

 

24 maggio, Villa Comunale, Vasto CH, Presentazione fumetto di Franco Sacchetti “Dove i rondoni vanno a dormire”, Sezione di Vasto

Il rondone è una specie migratoria che sempre meno rallegra i cieli dei nostri centri storici, minacciata dall’inquinamento e da scelte costruttive o di restauro che precludono la nidificazione. Veri campioni di resistenza, riescono a rimanere in aria per 10 mesi di fila senza mai atterrare, nutrendosi di continuo in volo e “dormendo” a centinaia di metri di altezza. Dalle ore 18.30 alle 19.30 punto di incontro alla Nuova Libreria di Vasto.

VAI ALL’EVENTO

 

24 maggio 2024. Parco delle Cascine, visita guidata, Sezione di Firenze 

Dal punto di ritrovo presso il monumento equestre, in Piazza Vittorio Veneto, storico accesso al parco dal centro storico, la passeggiata si concluderà al Piazzale del Re, suo baricentro, attraverso un percorso di circa 1.200 m. lungo i due viali principali che attraversano longitudinalmente il parco. Un percorso che, anche se limitato, per motivi di tempo, alla porzione est delle Cascine, oltre a fare capire la conformazione e le caratteristiche generali del parco, prevede delle soste presso alcune testimonianze significative di questo monumentale palinsesto che dalla fine del ‘700 è arrivato fino ad oggi. Dalle ore 17 alle ore 19.

VAI ALL’EVENTO

 

25 maggio, parco delle Biodiversità Mediterranea, Catanzaro, visita guidata, Sezione di Catanzaro

Polmone verde all’interno della città, esteso lungo dieci ettari, una vera e propria oasi della biodiversità mediterranea. Ospita al suo interno giardini dell’arte topiaria con piante raffiguranti animali e sagome; il CRAS (Centro di Recupero Animali Selvatici); un Ecomuseo dell’acqua con ricostruzione di un antico Mulino ad acqua; un Geosito delle miniere di Barite; il MUSMI, Museo Storico Militare, un anfiteatro in pietra e il Parco Internazionale delle Sculture OPEN MARCA che conta capolavori di artisti contemporanei e rappresenta una delle più importanti collezioni europee di scultura, Visita e descrizione del Parco, pranzo nel parco, individuazione di alcune specie botaniche, incontro con la direttrice del CRAS, Via G. Schiavi e Via Cortese 1 dalle 11.00.

VAI ALL’EVENTO

 

26 maggio, Festa del Punto Parco agricolo sud Milano, Cornaredo, Sezione Milano Nord Ovest

Riproposizione della festa d’autunno con diversi figuranti, in abiti d’epoca, che riproporranno i lavori di una volta relativi alla vita contadina. Partecipazione di associazioni di volontariato. Possibilità di consumare il pranzo contadino ed al pomeriggio balli sull’aia. Per tutta la giornata cottura e distribuzione di caldarroste. Località Cascina Favaglie, Cornaredo dalle 9.00 alle 19.00.

VAI ALL’EVENTO

 

28 maggio, Premio Arcangeli, Premio Bacchelli e Premio Bottari, Bologna, Sezione di Bologna

I tre premi verranno assegnati a personalità o a settori scientifici o istituzionali che si sono particolarmente distinti nell’ambito della conservazione, tutela e valorizzazione dei beni storico-artistici, monumentali e paesaggistici. Sala dello Stabat Mater, Archiginnasio, Piazza Galvani 1 dalle ore 16.30 alle 19.00.

VAI ALL’EVENTO

 

 

My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy