LISTA ROSSA ITALIA NOSTRA

Grotta delle Monache a Santarcangelo di Romagna (RN)

Autore segnalazioneLa precedente segnalazione è avvenuta nell'aprile del 2020 e si deve alla Sezione di Valmarecchia di Italia Nostra – valmarecchia@italianostra.org
Data aggiornamento16/08/2021
Denominazione beneGrotta delle Monache a Santarcangelo di Romagna (RN)
RegioneEmilia-Romagna
ProvinciaRimini
ComuneSantarcangelo di Romagna
LocalitàCentro storico di Santarcangelo di Romagna
IndirizzoVia Contrada dei Signori, 2
Indirizzo di georeferenziazione (da Google MAPS) 44.064561, 12.442925
CategoriaBeni culturali
Categoria specialistica bene culturaleConvento
Descrizione generale del beneLa Grotta delle Monache è uno dei circa 150 ambienti ipogei che costituiscono la Santarcangelo (RN) sotterranea. Infatti, questa antica cittadina ubicata lungo le pendici del Colle Giove nasconde una vera e propria “seconda città” direttamente scavata nella roccia tufacea e composta da una serie di gallerie e di stanze di diversa forma e con diversi usi la cui origine, probabilmente dovuta a tempi ed esigenze diverse, è ancora incerta.

Il bene in oggetto è situato al primo piano interrato del Convento di S.S. Caterina e Barbara, in corrispondenza delle fondazioni della sagrestia e dei locali di servizio della scuola, ed è composto da un lungo corridoio di circa 18 m che conduce ad una stanza dalla forma circolare caratterizzata da un pilastro centrale e da nove nicchie disposte a raggiera lungo il suo perimetro. La data di costruzione di tale ambiente, così come la sua funzione originale, sono incerte e, probabilmente, molto antiche, ma è solo nel 1786 che, all’interno di un elenco di beni di proprietà del Monastero, è riportato questo sotterraneo che, per diverso tempo, ha svolto la funzione di cantina ma che, attualmente, è in disuso e chiuso al pubblico.
Presenza di elementi di pregioIl bene non presenta particolari elementi di pregio e apparati decorativi. Le sue pareti in roccia tufacea sono, infatti, prive di finiture e rivestimenti e il piano di calpestio è in terra battuta.
Interesse culturale del bene (c.d. vincolo)No
Tipo interesseIl bene in oggetto non presenta specifica "dichiarazione di interesse", ma presenta un interesse culturale secondo l'art. 10 del D.Lgs 42/2004.
Interesse pubblico del beneIl bene in oggetto è parte di un più ampio sistema di ambienti e corridoi ipogei che caratterizzano il Comune di Santarcangelo e, pertanto, possiede un ingente valore storico e culturale  fortemente legato alle radici e alla cultura di questo piccolo centro.

Le grotte di Santarcangelo, infatti, non solo costituiscono un tratto distintivo all'interno del contesto urbanistico di tale centro storico ma, allo stesso tempo, grazie alla loro origine incerta, sono il fulcro di numerose leggende che animano la storia e la cultura del luogo.
Funzione in passatoLa funzione originale di tale bene è attualmente incerta ma, per diverso tempo, ha svolto il ruolo di ambiente di servizio del Convento di S.S. Caterina e Barbara.
Elementi di rilievo dal punto di vista storico-documentaleLa data di edificazione di tale ambiente, così come quella delle altre grotte di Santarcangelo, è poco chiara e, quindi, non si può riferire la sua esistenza ad un preciso periodo. Ad essa sono, però, legate diverse tradizioni e diversi eventi storici. Durante la Seconda Guerra Mondiale, periodo durante il quale, con buona probabilità, furono scavati nuovi ambienti ipogei, questi cunicoli rappresentarono un rifugio sicuro per tutti i cittadini.
Sito/URLhttp://vincoliinrete.beniculturali.it
Sito/URLhttps://www.turismo.it
Stato di conservazioneMediocre
Motivazioni del degradoGenerali (abbandono)
Descrizione dello stato di conservazioneIl bene presenta un mediocre stato di conservazione legato soprattutto alla mancanza di manutenzione e di adeguati sistemi volti ad accogliere possibili visitatori.
ProprietàSoggetto privato
Tipologia soggetto privatoEnte ecclesiastico
Funzione attuale del beneIl bene è in stato di abbandono.
Eventuali proposte di riutilizzo:La sezione di Valmarecchia di Italia Nostra propone l'inserimento della Grotta delle Monache all'interno di un più ampio circuito di visita della Santarcangelo sotterranea e, quindi, la messa in atto di un intervento di restauro e valorizzazione.
E’ raggiungibile da una strada?
E’ possibile accedere all’interno?No
IndicazioniIl bene è accessibile dal Convento di S.S. Caterina e Barbara il quale si trova lungo Via Contrada dei Signori all'interno del centro storico di Santarcangelo di Romagna.
E' aperto al pubblico?No
Altre notearch. Angela Lato

Ci daresti una mano?

Regalati la tessera di Italia Nostra e donala ai tuoi amici per proseguire una storia lunga oltre 65 anni di iniziative, progetti e battaglie per il Paese.

Italia Nostra