Italia Nostra

8 Marzo 2024

Le Vie dei Medici: Italia Nostra invia una missiva al Presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani

le vie dei medici

Le Vie dei Medici, il progetto concepito e realizzato da Patrizia Vezzosi e sostenuto da Italia Nostra, è al centro di una missiva firmata da Giuseppina Cutolo, Consigliera Nazionale e Responsabile in Consiglio del Settore Educazione al Patrimonio Culturale, Giuliana Ficini, Presidente Regione Toscana dell’associazione e Leonardo Rombai Presidente della Sezione di Firenze, inviata all’attenzione del Presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani e del Presidente del Consiglio Regionale, Antonio Mazzeo.

In particolare nella lettera si sottolinea come sia avvertita la necessità di mettere urgentemente mano al grande patrimonio che ricorda la famiglia dei Medici sul suolo della Regione Toscana. 

La maggior parte delle Ville medicee sono private e non visitabili (es. Cafaggiolo nel Mugello, terra di origine dei Medici), alcune pubbliche sono ad oggi chiuse (es. Villa di Careggi) oppure visitabili solo in parte (es. Villa di Poggio a Caiano). Emblematica è la situazione della Villa Ambrogiana a Montelupo Fiorentino in stato di degrado fisico e funzionale, analogamente alla Villa di Bellavista a Borgo a Buggiano, parte integrante della grande bonifica medicea del Lago-Padule di Fucecchio, il cui recupero non può essere disgiunto da quello degli altri elementi del sistema e dalla ripresa di pratiche idroviarie funzionale alla valorizzazione turistica ecocompatibile della zona umida.

Per il sistema delle formidabili Fortezze medicee e torri costiere valgono le stesse considerazioni. Emblematica è la situazione di degrado della Fortezza di San Martino a San Piero a Sieve nel Mugello, conosciuta come una delle più grandi fortezze extraurbane d’Europa. Da valorizzare in termini sistemici sono pure le città portuali fortificate di Cosmopolis, la città di Cosimo, odierna Portoferraio, supporto centrale alla costruzione dello stato mediceo, e Livorno, nel ‘600 straordinario esempio di città cosmopolita, multietnica e multireligiosa, nonché le relazioni oltre i confini regionali delle ‘città nuove’ di Terra del Sole e Città del Sole.

Analoghe considerazioni valgono per le Miniere e le Ferriere. Emblematica è la situazione di degrado fisico e funzionale in cui versa il centro preindustriale di Valpiana nel comune di Massa Marittima. La magnificenza dei Medici era declinata anche attraverso l’utilizzo dell’acqua nella duplice valenza utilitas e venustas (bonifiche-deviazioni di corsi d’acqua-acquedotti-cisterne-fontane), un tema questo di estrema attualità e filo conduttore di tutti gli Itinerari Medicei.

Per tutte queste evidenze, nel 450° anniversario delle morte di Cosimo I de’ Medici, alla luce di questo rinnovato interesse da parte del Presidente Giani, coltivato da Italia Nostra da oltre 20 anni in sinergia con un ampio partenariato, si auspica un concreto intervento da parte della Regione Toscana a sostegno dell’eccellente Progetto/Rete Le vie dei Medici anche in vista dei suoi sviluppi internazionali.

 

Per leggere l’intera missiva: cliccare qui

 

Ci daresti una mano?

Regalati la tessera di Italia Nostra e donala ai tuoi amici per proseguire una storia lunga oltre 65 anni di iniziative, progetti e battaglie per il Paese.

My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy