Italia Nostra

Data: 28 Maggio 2010

Nasce il premio Giorgio Bassani

Il 13 aprile ricorre il decennale della morte di Giorgio Bassani, Presidente di Italia Nostra dal 1965 al 1980. In questa occasione Italia Nostra annuncia la prima edizione del premio biennale a lui intitolato e destinato a uno scrittore/giornalista che si è distinto negli ultimi due anni per i propri scritti a favore della tutela del patrimonio storico, artistico, naturale, paesaggistico del nostro Paese, dimostrando sensibilità e attenzione verso queste tematiche.
Una giuria, composta da figure di spicco di Italia Nostra, da studiosi dell’opera e cultori del pensiero di Bassani, esaminerà tutti gli elaborati per decretarne il vincitore.
Il conferimento del premio avverrà a Ferrara il 13 novembre 2010, in occasione di un importante convegno di carattere nazionale che la Sezione di Ferrara di Italia Nostra organizzerà per il decennale della morte di Bassani, nei giorni dall’11 al 13 novembre, dedicato alla nascita di Italia Nostra e allo straordinario cenacolo di menti illuminate, tra cui Bassani stesso, che trovò ospitalità in quella Casa Minerbi che, dopo il completamento dei restauri, diventerà la prestigiosa sede dell’Istituto di Studi Rinascimentali di Ferrara.
Italia Nostra ricorda il suo presidente e scrittore Giorgio Bassani, a dieci anni dalla scomparsa, e bandisce la prima edizione del premio biennale “Giorgio Bassani” destinato a un giornalista/scrittore che si sia distinto negli ultimi anni nelle battaglie per la tutela del patrimonio culturale e del paesaggio care all’associazione.
Saranno presi in esame dalla Giuria la qualità e l’efficacia degli scritti nonché l’impegno dell’autore nel campo di interesse di Italia Nostra, oltre alla consistenza e alla durata di tale impegno. Sulla missione di Italia nostra scrive lo stesso Bassani: “il patrimonio culturale e naturale è un bene di cui la civiltà tecnologica e industriale, nella quale viviamo, non può fare a meno, se vuole continuare a esistere. La civiltà industriale ha mostrato di sapersi dare un’efficienza; adesso occorre che si dia una ‘religione’, che sappia cioè contraddire a tutto ciò che tende a trasformare l’uomo in puro consumatore. Il rapporto predatorio con la natura non è più possibile”. Parole quanto mai attuali.

La giuria del Premio è composta da Anna Dolfi – Docente di letteratura italiana moderna e contemporanea all’Università di Firenze, Presidente del Comitato per il Centenario della nascita di Giuseppe Dessì, studiosa dell’opera di Giorgio Bassani, Carl Wilhelm Macke – giornalista e Segretario Generale dell’Associazione umanitaria “Giornalisti aiutano Giornalisti” di Monaco di Baviera, Alessandra Mottola Molfino – Presidente nazionale Italia Nostra, storica dell’arte e museologa, Gherardo Ortalli – professore di Storia medioevale nell’Università di Venezia, componente del Comitato scientifico internazionale della “Fondazione Giorgio Cini” e del Comitato scientifico della “Fondazione Benetton Studi Ricerche”, Salvatore Settis – Consigliere Nazionale di Italia Nostra, Direttore della Scuola Normale di Pisa, Docente di Archeologia, Saggista , critico d’arte ed archeologo, Gianni Venturi – docente di Letteratura Italiana presso l’Università di Firenze, Presidente dell’ Istituto di Studi Rinascimentali di Ferrara, dell’Associazione Amici dei Musei e dei Monumenti Ferraresi, studioso dell’opera di Giorgio Bassani, e Luigi Zangheri – docente di Storia del giardino e del paesaggio e di Restauro dei parchi e giardini storici alla Facoltà di Architettura dell’Università degli Studi di Firenze.

Per ulteriori informazioni:
ITALIA NOSTRA – Ufficio stampa nazionale
Maria Grazia Vernuccio , cell. 335.1282864 – mariagrazia.vernuccio@gmail.com

Scarica il bando del concorso (bassani_bando)

Ci daresti una mano?

Regalati la tessera di Italia Nostra e donala ai tuoi amici per proseguire una storia lunga oltre 65 anni di iniziative, progetti e battaglie per il Paese.

Italia Nostra