Italia Nostra

Data: 23 Luglio 2019

Richiesta chiarimenti Ricicleria transitoria in località Le Jare – Massa

Scrivo la presente, quale Presidente della Sezione Massa Montignoso di Italia Nostra, al fine di significarVi quanto segue:

Italia Nostra Onlus persegue, in ragione del proprio statuto, la tutela ambientale e proprio in forza di tale obiettivo ha avanzato, al Comune, Arpat, Prefetto e Ministero dell’Ambiente le proprie perplessità, richieste di chiarimento ed intervento per verificare che il precedente sito della Ricicleria ed il nuovo (seppur temporaneo) fossero conformi alla normativa e rispettassero le prescrizioni ed i requisiti di legge;

Recentemente la sezione aveva ottenuto una risposta scritta da Arpat da cui si apprendeva, la partecipazione dell’Agenzia ad un Tavolo tecnico organizzato dal Comune di Massa ed il parere, espresso da Arpat, di idoneità del sito (non venivano fornite le motivazioni); alcuni giorni dopo  la Sezione apprendeva dai giornali che, a seguito di un controllo condotto dalla stessa Arpat e dal Noe, erano state date prescrizioni e limitazioni al conferimento di rifiuti presso il centro delle Jare tanto che il ferro, gli ingombranti, i mobili non possono più essere ivi stoccati;

Alla luce di tale situazione, che pare confusa (non potevano essere date queste prescrizioni sin dal principio?), visto che per quanto riguarda i dubbi sollevati sul rispetto della normativa antincendio Arpat ha indicato, nella citata nota, la competenza dei Vigili del Fuoco sono a richiederVi quanto segue:

  • Il Comando dei Vigili del Fuoco è stato invitato a partecipare al tavolo tecnico?
  • Il Comando dei Vigili del Fuoco ha espresso un parere circa l’idoneità del sito e la sua conformità alla normativa antincendio?
  • Il sito delle Jare, il centro di stoccaggio rifiuti è sottoposto alla normativa di cui al D.P.R. N 151/11? Può rientrare al N 70 della suddetta normativa (locali adibiti a depositi di superficie lorda superiore a 1000 mq con quantitativi di merci e materiali combustibili superiori complessivamente a 5.000 Kg)?
  • Il comando dei vigili del Fuoco ha condotto delle verifiche per accertare a quale disciplina sia sottoposto il centro di stoccaggio delle Jare?
  • Il Comando dei Vigili del Fuoco ha verificato se siano state adottate le misure antincendio e la loro idoneità?

I quesiti di cui sopra derivano dal fatto che l’impianto è inserito in un contesto urbano residenziale, davanti ad un ospedale (l’O.P.A.) ad un asilo ed è inserito in una struttura che ospita il Comando dei Vigili Urbani, un magazzino di acqua minerale e il mercato ortofrutticolo generale.

L’adozione delle misure antincendio (piani di evacuazione etc.) del caso costituisce una disposizione imprenscindibile per tutelare l’ambiente, l’incolumità pubblica e ridurre, al minimo, le conseguenze di un sinistro.

In attesa di un riscontro, ringrazio, anche a nome di tutti gli iscritti all’Associazione, per l’attenzione e porgo

 

Cordiali saluti

Sig. Bruno Giampaoli

Presidente della Sezione di Massa-Montignoso

Ci daresti una mano?

Regalati la tessera di Italia Nostra e donala ai tuoi amici per proseguire una storia lunga oltre 65 anni di iniziative, progetti e battaglie per il Paese.

Italia Nostra