Italia Nostra

Data: 21 Settembre 2016

Italia Nostra di Crotone ricorda Carlo Azeglio Ciampi, presidente emerito della Repubblica

Per i cinquant’anni della fondazione di Italia Nostra, 1955-2005, Carlo Azeglio Ciampi, allora presidente della Repubblica, aveva inviato all’associazione un caloroso messaggio di auguri, pubblicato integralmente nella rivista (Bollettino N. 406 del dicembre 2004).

In particolare, Ciampi aveva ricordato la straordinaria figura di Umberto Zanotti Bianco…

”il più autorevole tra i fondatori di Italia Nostra, che all’Italia ha dato tanto, levando la sua voce autorevole contro il disinteresse, il degrado, e l’anarchia urbanistica e da quella voce nacque un movimento, un associazionismo ambientale di eccellenza”…

Ed inoltre…”alla base dell’attività e del successo ottenuto in 50 anni da IN c’è un principio fondamentale della Costituzione: la responsabilità solenne della Repubblica per la tutela del patrimonio storico-artistico della Nazione, l’impegno mirato a concrete azioni di tutela dei centri storici, del paesaggio, della aree archeologiche, del mare ed infine di aver saputo creare una nuova forma di volontariato culturale, che ha attratto e continua ad attrarre tanti giovani e di aver valorizzato il volontariato  come scelta morale di vita per un’azione libera e senza compromessi”… Parole di grande incoraggiamento per tutti i soci, ad ogni livello, a proseguire nell’impegno seguendo la mission indicata da Zanotti dal 1955 in poi…

Sempre per i 50 anni dell’associazione, il presidente Ciampi aveva voluto invitare al Quirinale dirigenti e soci di Italia Nostra ad una simbolica celebrazione il 21 aprile 2005, evento poi rinviato, purtroppo, per un’improvvisa crisi del governo dell’epoca…

Carlo Azeglio Ciampi ebbe molto a cuore il meridione di Italia. Visitò per due volte la Calabria. Nel corso della seconda visita, a conferma della stima nei confronti di Zanotti, Ciampi inaugurò una mostra dedicata al grande meridionalista del nord-archeologo per passione-allestita nel Museo Archeologico di Vibo Valentia il 12 gennaio 2005. La sottoscritta, allora presidente regionale di Italia Nostra, conserva un bel ricordo dell’incontro con il presidente ed in particolare con la signora Franca, persona affabile e cordiale. A conferma dell’attenzione verso il patrimonio culturale della Calabria, il giorno seguente a Crotone Ciampi visitò il Museo Archeologico di Capo Colonna, ammirandone i reperti esposti ed auspicando che fosse ampliato e tenne poi un memorabile discorso a Palamilone, davanti ad una folta platea di autorità e di cittadini. Tra l’altro, Egli volle ricordare che… ”l’educazione dei cittadini al rispetto della legalità, in tutti i suoi aspetti, è compito di tutti. Chi fa costruzioni abusive, distruggendo un bene pubblico qual è il paesaggio; chi non paga le imposte, chi non denuncia i soprusi subìti o gli episodi di corruzione,… chi non fa il proprio dovere di cittadino, fatica poi, inevitabilmente, a farsi ascoltare quando chiede, giustamente, che lo Stato faccia la sua parte, che costruisca strade e ferrovie, che rinvigorisca la sua presenza nelle vostre terre”… Concludendo poi

”in Calabria, come altrove, il primo problema siamo noi: i cittadini, consci dei nostri diritti ma anche dei nostri doveri”…

La sezione di Crotone ricorda con riconoscenza Carlo Azeglio Ciampi, statista illuminato, europeista convinto, politico di grande spessore culturale ed umano, che ha amato l’Italia e gli Italiani, servendo il Paese con lealtà, competenza ed onestà.

Teresa Liguori – Collegio nazionale Probiviri Italia Nostra onlus

Caterina Cattaneo – Presidente Sezione di Crotone

 

Ci daresti una mano?

Regalati la tessera di Italia Nostra e donala ai tuoi amici per proseguire una storia lunga oltre 65 anni di iniziative, progetti e battaglie per il Paese.

Italia Nostra