Italia Nostra

Data: 6 Giugno 2011

Presila crotonese: la Grancia del Vurdoj

Italia Nostra propone di apporre una targa a ricordo dei fratelli Bandiera nel 150° Anniversario dell’Unità d’Italia.

Nell’ambito delle attività culturali promosse da Italia Nostra di Crotone in preparazione della settimana dei Paesaggi Sensibili,  la sezione, con la responsabile del direttivo per il patrimonio culturale, Tatiana Forte, ha organizzato alcune visite culturali. Dopo quella al parco archeologico di Akerentia, il gruppo di soci ha visitato l’antico casale della Grancia di Vurdoj, che prende il nome dal vicino torrente, nel territorio di Caccuri, sempre nella preSila crotonese.

Si tratta di un complesso agricolo di età medievale, con una bella chiesa di fondazione florense (XIII sec.), con portale a sesto acuto, simile a quello della grande abbazia di San Giovanni in Fiore. Oltre alla chiesa sono presenti le  abitazioni, le cucine, il frantoio ed i magazzini utilizzati dai monaci, i quali provenivano dalla “casa madre”, l’Abbazia Florense.

Il casale si presenta rimaneggiato nei secoli XVIII e XIX, quando venne trasformato in masseria dalla famiglia dei proprietari, i Lopez di San Giovanni in Fiore. Attualmente di proprietà privata, il casale  è stato solo in parte restaurato con fondi europei finalizzati alla creazione di un agriturismo.

Al casale si collega il ricordo della sfortunata spedizione di Attilio ed Emilio Bandiera; infatti, proprio in quel luogo  si rifugiarono, accettando la protezione dei Lopez, per salvarsi dagli inseguitori borbonici che, verso la mezzanotte del 18 giugno 1844, nei pressi della sommità di Timpa del Salto, li avevano attaccati dopo lo sbarco alla foce del Neto.
Dopo il conflitto, il drappello dei patrioti accelerò la marcia e verso mezzogiorno del 19 giugno, si mise in salvo proprio nel casale del Vuldoj. Lavita non fu loro risparmiata, perché furono poi fucilati nel Vallone di Rovito, presso Cosenza, il 25 luglio 1844.

Nell’anniversario dei 150 anni dell’Unità d’Italia  Italia Nostra propone che sia apposta una targa a ricordo del  passaggio dei fratelli Bandiera.

Oltre che Bene di pregio artistico e storico la Grancia è situata in un luogo di particolare suggestione, immersa com’è in una distesa sconfinata di uliveti secolari che la incorniciano degnamente.

Parco di Akerentia e Grancia del Vurdoj: gioielli del territorio crotonese, ancora poco conosciuti, di arte cultura e paesaggio, beni che meritano di essere tutelati e tramandati alle generazioni future!

Crotone, 31 Maggio 2011

Teresa Liguori

Sezione di Crotone

Ci daresti una mano?

Regalati la tessera di Italia Nostra e donala ai tuoi amici per proseguire una storia lunga oltre 65 anni di iniziative, progetti e battaglie per il Paese.

Italia Nostra