Italia Nostra

Data: 30 Novembre 2021

Piacenza: segnalazione Officina del gas ex Camuzzi viale Risorgimento


A Piacenza in viale Risorgimento 15 si trovano ancora gli edifici già sede della direzione dell’Officina del Gas, appartenente nel 1934 della Società Anonima Comense come si rileva dalla pubblicità contenuta del fascicolo della Strenna Piacentina dell’Anno XII E.F., in allegato. Dall’immagine si nota che ad oggi l’edificio si è mantenuto integro. 

La bella costruzione risale a qualche anno prima, forse al 1930, e segue i dettami dell’architettura razionalista dell’epoca: la società affidataria era di Como, lombarda come uno dei maggiori esponenti della corrente architettonica, il medese Giuseppe Terragni che operò assai nel territorio lariano. Nel 1942 nella rete di distribuzione piacentina subentrò la Società milanese Ing. Carlo Camuzzi e C., poi divenuta la Società Anonima Industriale Camuzzi. Nel 1976 venne acquistata da Leonardo Garilli, e fu intitolata Camuzzi Gazometri SpA. Gli eredi Garilli negli anni Novanta la cedettero all’Enel e si dedicarono ad altri rami di attività finendo però per fallire nel 2012. 

Si chiede quindi di valutare la tutela del complesso di architettura in stile razionalista, che ha mantenuto le caratteristiche originarie e che caratterizza la zona da circa novant’anni, e la cui posizione in pieno centro storico renderebbe negativa una sua eventuale demolizione e sostituzione con architettura moderna. 

Italia Nostra Sezione di Piacenza

Officina del Gas Piacenza, stato attuale

Ci daresti una mano?

Regalati la tessera di Italia Nostra e donala ai tuoi amici per proseguire una storia lunga oltre 65 anni di iniziative, progetti e battaglie per il Paese.

Italia Nostra