Italia Nostra

Data: 21 Maggio 2021

Fiuzzi: appuntamento al 31 maggio 2021: una giornata da non mancare

Il 31 maggio 2021 alle ore 11:00 l’Agenzia del Demanio, Direzione Regionale Calabria, procederà all’immissione in possesso dell’area antistante la Torre di Fiuzzi, estesa oltre 5000 mq, a seguito della Ordinanza della Suprema Corte di Cassazione emessa in data 26.06.2020 n. 22567, al termine di una lunga vicenda avuta inizio nel 2005. Subito dopo l’espletamento delle operazioni di presa in possesso, l’area demaniale verrà consegnata al Comune di Praia a Mare nella qualità di ente delegato alla gestione del Demanio Marittimo ai sensi della L.R. n. 17/2005.

Abbiamo appreso dalla stampa che l’Agenzia del Demanio, nel trasmettere al Comune di Praia a Mare l’Ordinanza della Cassazione , aveva invitato lo stesso comune ad eseguire il provvedimento per la ripresa in possesso del bene demaniale “mediante adozione di apposita ordinanza di sfratto e quant’ atro”. Ciò non è avvenuto , come non è avvenuto nel 2015 quando già si poteva, dopo la sentenza della Corte d’Appello di Catanzaro.

Chiediamo alla dirigenza comunale ed agli amministratori in carica di chiarire per quale ragione in questo frangente il comune di Praia a Mare ha ritenuto di non intervenire direttamente in qualità di Ente gestore del Demanio Marittino. Sarebbe stato invece doveroso per affermare il proprio ruolo e testimoniare il legame che unisce da sempre la comunità praiese con l’area di Fiuzzi che torna, dopo anni, al libero godimento di tutti, ma che nelle stesso tempo , unitamente alle aree circostanti, deve essere preservata , rispettata, vigilata, sapendo che le aree demaniali costiere, di grande importanza ambientale, sono soggette a vincoli ben precisi che tutti sono tenuti a rispettare e non disporne a proprio piacimento. Che il comune di Praia a Mare gestisca ore quell’area come si conviene , svincolandola da qualsiasi concessione da affidare a privati: questo ha chiesto Italia Nostra già dal 2015.

Per riaffermare l’importanza del Demanio marittimo come “Bene Comune” che tutti sono chiamati a difendere, una delegazione di Italia Nostra il 31 maggio sarà presente a Fiuzzi anche per dare un visibile e manifesto sostegno all’azione dell’Agenzia del Demanio che è impegnata sul territorio a riportare alla fruizione diretta e gratuita gli usi pubblici del mare spesso impediti o sottratti.

Chiediamo ai cittadini di Praia a Mare, nessuno escluso, di partecipare e venire a prendere loro stessi materialmente possesso diretto di quell’area di Fiuzzi, perché è per loro che sta agendo l’Agenzia del Demanio, cioè lo Stato.

Plaudiamo pubblicamente all’operato del personale dell’Agenzia del Demanio e a quanti si sono impegnati in questi anni per riportare alla proprietà pubblica questa preziosa parte del territorio comunale, testimone di ricordi per ogni famiglia praiese; Italia Nostra si impegnerà perché venga tutelata come merita.

Ci daresti una mano?

Regalati la tessera di Italia Nostra e donala ai tuoi amici per proseguire una storia lunga oltre 65 anni di iniziative, progetti e battaglie per il Paese.

Italia Nostra