Italia Nostra

Data: 13 Maggio 2011

Il centro storico sempre più invaso…

Mentre il centro storico è sempre più invaso da tavolini, gazebo, pedane e bancarelle, ieri al municipio 1° il presidente e la sua maggioranza hanno impedito la votazione di un ordine del giorno che chiedeva l’urgente redazione e approvazione dei piani di massima occupabilità

Perchè il Presidente del Municipio 1° e la sua maggioranza non vogliono riportare ordine nel Centro storico sempre più invaso ogni giorno da nuovi tavolini, gazebo, pedane, bancarelle ?

Perché i consiglieri di maggioranza si sono opposti (uscendo e facendo cadere il numero legale) ad un semplice Ordine del Giorno che impegnava ad approvare velocemente i “PMO”

(Piani di Massima Occupabiloità) che dovevano essere redatti fin dal 2005 e invece sono in enorme ritardo?

La delibera C.C. n.119/2005 all’Art.4 bis, comma 4 da un grande potere ai Municipi della “Città storica” in quanto recita “essi possono subordinare il rilascio delle concessioni di suolo pubblico alle prescrizioni di appositi piani che individuino le aree di massima occupabilità nelle aree di rispettiva competenza. Tali piani sono approvati dal Consiglio del Municipio acquisito il parere obbligatorio della Polizia Municipale, dell’Ufficio Città Storica, della Sovrintendenza del Comune di Roma, tenendo conto degli interessi pubblici relativi alla circolazione, igiene, sicurezza, estetica, ambiente e tutela del patrimonio culturale” –

Oltre che a riportare finalmente ordine nelle piazze e nelle vie, ormai spesso fuori legge, i “PMO”costituiscono uno strumento fondamentale di controllo per individuare immediatamente ogni tipo di abuso.

Nel 2007, con grande ritardo, il Municipio 1° ha avviato la redazione dei 137 piani previsti approvandone il 31 gennaio, di quest’anno, solo 9 !

Questa situazione è vergognosa tenuto conto che dallo stesso mese di gennaio è stato liberalizzato il rilascio di concessioni anche sulle vie che dovevano far parte dei “Piani di Massima Occupabilità” –  Gli uffici del Municipio addetti al rilascio delle OSP (occupazioni di suolo pubblico) sono assediati da richieste e molte vengono rilasciate in via permanente e quindi sarà quasi impossibile eliminarle.

L’Ordine del Giorno che chiedeva di affrettare l’approvazione dei “PMO” e un cronoprogramma in merito era, oltre che più che legittimo, meritorio.

Per questo i comportamenti del Presidente e della maggioranza del Municipio appaiono ancora più gravi e senza alcuna giustificazione.

Il Presidente e i Consiglieri della maggioranza dimostrano di non volere, fermare e riportare tutela e legalità, con urgenza, nelle piazze e nelle vie del centro storico di Roma.

Per informazioni: 338.1137155

Ci daresti una mano?

Regalati la tessera di Italia Nostra e donala ai tuoi amici per proseguire una storia lunga oltre 65 anni di iniziative, progetti e battaglie per il Paese.

Italia Nostra