Italia Nostra

Data: 4 Dicembre 2012

Stop al cemento e all’asfalto a Roma

Richiesta di moratoria dei provvedimenti di urbanistica

I numerosi provvedimenti di urbanistica in itinere o già pervenuti all’ordine del giorno del consiglio comunale di Roma capitale, destano profonda preoccupazione e viva contrarietà nei comitati e associazioni che operano sul territorio per la difesa dell’ambiente e della qualità della vita.

Si tratta di una manovra urbanistica pesantissima dal punto di vista dell’impatto sull’ambiente e sul tessuto sociale della nostra città: non ci risultano studi effettuati sulla sostenibilità ambientale, nessuna pianificazione dal punto di vista della sostenibilità e autosufficienza energetica, nessuna quantificazione in termini di perdite economiche delle attività presenti sulle aree da cementificare e come ripianarle.

Chiediamo quindi di avere subito un quadro completo ed esaustivo dell’intera manovra urbanistica che l’attuale giunta sembra avere deciso di portare al voto in consiglio comunale.

Si segnalano i principali e più impattanti provvedimenti di cui ad oggi abbiamo notizia:

  • Aree di Riserva per l’Housing Sociale nell’Agro Romano
  • Ex-Velodromo
  • Ex-Fiera di Roma
  • Aree EX-DEPOSITI ATAC
  • Centralità della Romanina
  • Accordo di Programma Casal Boccone
  • Intervento “Paglian Casale”
  • Controdeduzioni alla Delibera n.8/2010 – Aree militari dismesse –
  • Piano Particolareggiato Comprensorio Casilino
  • Tor Bella Monaca
  • Delibera n.129/2011 relativa ai Mercati Rionali
  • Delibera APSA-Tenuta Acquafredda
  • Delibera M2 Santa Fumia-Via di Brava

È inaccettabile che interventi edilizi di tale imponenza (alcuni sono veri e propri nuovi quartieri) e in così gran numero, siano presentati uno alla volta al voto del consiglio comunale senza prima verificare l’impatto che determineranno sulla situazione generale della città, già critica, a cominciare dai problemi non risolti  della mobilità e della mancanza dei servizi… (continua a leggere il documento)

Ci daresti una mano?

Regalati la tessera di Italia Nostra e donala ai tuoi amici per proseguire una storia lunga oltre 65 anni di iniziative, progetti e battaglie per il Paese.

Italia Nostra