Italia Nostra

Data: 13 Settembre 2012

Il Parco della Collina Torinese

Il Parco Naturale della Collina Torinese fu istituito nel 1991 per rispondere alla necessità di tutelare e valorizzare un territorio di notevole interesse naturalistico, architettonico e paesaggistico ancora ben conservato.

Il Parco è esteso per circa 750 ettari sui territori, prevalentemente coperti da boschi, dei comuni di Bandissero, Pino, Torino e San Mauro. Tali aree sono ora gestite dall’Ente di Gestione delle Aree Protette della Collina Torinese, con sede a Castagneto Po. Grazie alla sua posizione strategica, a metà strada tra le Alpi ed il mare, la Collina Torinese possiede una flora molto varia costituita da più di 2000 tra specie di origine alpina (faggio, pino silvestre, sorbo montano, mirtillo nero) e specie di ambiente mediterraneo (orniello, sorbo domestico, pungitopo, dittamo).

I popolamenti forestali più diffusi sono i boschi misti di latifoglie a prevalenza di querce e castagno; a ridosso della Strada Panoramica dei Colli sono presenti ampi nuclei di piante esotiche, soprattutto conifere, introdotte a più riprese negli scorsi decenni con scopi di riforestazione ed ornamentali.
La fauna della Riserva è quella peculiare delle colline piemontesi: fra i mammiferi sono presenti volpe, tasso, faina, donnola, riccio, scoiattolo; fra i rapaci soprattutto specie diurne come poiana, nibbio, sparviere, gheppio; fra i notturni, allocco e civetta. Altre specie interessanti sono: picchio (verde e rosso), upupa, zigolo nero e numerose specie di passeracei. Tra i mammiferi di grosse dimensioni si possono incontrare cinghiali, volpi, tassi e faine, scoiattoli rossi e ghiri… (continua a leggere la scheda)

Ci daresti una mano?

Regalati la tessera di Italia Nostra e donala ai tuoi amici per proseguire una storia lunga oltre 65 anni di iniziative, progetti e battaglie per il Paese.

Italia Nostra