Italia Nostra

Data: 13 Agosto 2016

Chiesa di San Vincenzo a Thiene (Vicenza): segnalazione per la Lista Rossa

schio 1

Indirizzo/Località: Thiene in provincia di Vicenza al centro dell’ampia pianura nord vicentina, nella cosiddetta zona della Pedemontana, vicino allo sbocco della Val d’Astico, antica via per la Germania

Tipologia generale: edificio di culto

Tipologia specifica: chiesa

Epoca di costruzione: XIV secolo

Comprende: presenza di affreschi di scuola giottesca con molteplici figure di santi, eseguiti nel corso del XIV e XV secolo che ricoprono rispettivamente le pareti della navata e del presbiterio, attorniate da cornici monocromi che corrono lungo le pareti.

Uso attuale: accessibile ma aperta solo in alcune occasioni

Uso storico: da cappella gentilizia della famiglia Thiene ad oratorio con presbiterio e campanile

Segnalazione: del 5 agosto 2016 – Sezione di Schio di Italia Nostra – schio@italianostra.org

Motivazione della scelta: La Chiesa, dedicata a San Vincenzo, viene eretta nel 1333 dalla famiglia Thiene come cappella gentilizia. La data è certa in quanto sulla facciata della chiesa si trova una lapide che riporta i nomi dei committenti e la data della sua costruzione. La chiesa nei secoli ha subito diverse fasi di ampliamento. Da semplice oratorio a pianta rettangolare, si è passati poi alla costruzione del presbiterio della sacrestia e del campanile.

Gli affreschi, di scuola giottesca con molteplici figure di santi, eseguiti nel corso del XIV e XV secolo ricoprono rispettivamente le pareti della navata e del presbiterio, attorniate da cornici monocromi che corrono lungo le pareti. Alcuni affreschi sono stati attribuiti al maggior rappresentante della stile gotico-internazionale in Lombardia, Michelino da Besozzo. La chiesa si è arricchita nel 1613 di una pala commissionata ad Alessandro Maganza dalla famiglia Thiene. Nel corso dei secoli, la chiesa ha subito degli interventi di restauro degli affreschi, non sempre ottimali.

I dipinti murali della parete est della navata, presentano notevoli e numerosi rigonfiamenti dovuti alla forte umidità ed alle infiltrazioni d’acqua a cui la parete, posta direttamente a livello della strada, è soggetta. I lavori di ristrutturazione del tetto e delle grondaie non sono stati sufficienti a fermare l’azione dell’acqua e dell’umidità. L’edificio attualmente è aperto solo in alcune occasioni.

schio2

Ci daresti una mano?

Regalati la tessera di Italia Nostra e donala ai tuoi amici per proseguire una storia lunga oltre 65 anni di iniziative, progetti e battaglie per il Paese.

Italia Nostra