Foto del giorno

Data: 28 Marzo 2022

Roma: Casino dell’Aurora, il ministro Franceschini dichiari l’interesse eccezionale dell’immobile

Il clamore mediatico sul villino Ludovisi Boncompagni si è riacceso, il Tribunale di Roma ha negato, per vizi di forma, al Fondo Ambiente Italiano la visita guidata alla residenza privata che custodisce opere del ‘500 e del ‘600 oltre che l’arcinota e unica pittura murale di un giovanissimo Michelangelo Merisi.

Quale che siano le forme non rispettate da parte degli eredi che hanno provocato lo stop del Tribunale di Roma poco importa. E’ evidente che il godimento pubblico del Casino dell’Aurora è ad altissimo rischio.

Nel più alto spirito di collaborazione Italia Nostra Roma ha inviato lo scorso 14 marzo una nota circostanziata al Ministro Dario Franceschini nella quale proponeva una soluzione nel rispetto ed in applicazione del Codice dei Beni Culturali. Indipendentemente dalla proprietà del bene è possibile, anzi auspicabile, l’applicazione dell’art. 104, la dichiarazione di “interesse eccezionale” sull’immobile che è garanzia del pubblico godimento del bene, unico obiettivo da perseguire.

Il 7 aprile è alle porte. Il clamore sollevato dalla negata apertura al pubblico non può più essere ignorato perché precedente gravissimo per il futuro godimento pubblico del Casino dell’Aurora dilaniato da liti insanabili tra gli eredi.

Intervenga, dunque, lo Stato, il Ministro Franceschini dichiari, a norma dell’art. 104, l’eccezionale interesse che garantisce, così, che tutti i cittadini, italiani e stranieri, possano godere del bene culturale di grande rilevanza senza incappare in ostat sempre in agguato.

 

Si allega  la LETTERA inviata il 14 marzo al Ministro Franceschini.

Ci daresti una mano?

Regalati la tessera di Italia Nostra e donala ai tuoi amici per proseguire una storia lunga oltre 65 anni di iniziative, progetti e battaglie per il Paese.

Italia Nostra