LISTA ROSSA ITALIA NOSTRA

Cascina di San Benedetto (MI)

Autore segnalazioneSegnalazione del 12 novembre 2015 firmata da una cittadina.
Data aggiornamento05/10/2021
Denominazione beneCascina di San Benedetto (MI)
RegioneLombardia
ProvinciaMilano
ComuneTrezzo Sull'Adda
IndirizzoVia Val di Porto, 42, 20056 Trezzo sull'Adda MI
Indirizzo di georeferenziazione (da Google MAPS) 45.62750457398617, 9.503246762291967
CategoriaBeni culturali
Categoria specialistica bene culturaleArchitettura rurale, Edificio adibito al culto, Edificio produttivo
Inserire immagine trezzo-adda-1.jpg
Descrizione immagineFotografia della Cascina di San Benedetto
Inserire immagine trezzo-adda-2.jpg
Descrizione immagineIngresso alla Cascina di San Benedetto
Descrizione generale del bene

La cascina di San Benedetto di Portesana si trova al di fuori del centro di Trezzo D'Adda, al margine della riva del fiume. Il complesso si articola attorno al cortile quadrangolare con due corpi a 'L': quello rivolto a nord-ovest, con la cappella nell'incrocio, e quello verso sud-est, di epoca più recente. Si entra nella corte dall'arco a tutto sesto in asse con il viale che si dirama da via Val di Porto. All'interno degli edifici, sue due livelli e con copertura a tetto a falde, le cellule murarie hanno ingresso dalla corte, a esclusione dell'aula della chiesa, a terminazione absidale, a cui si accede dalla maglia muraria limitrofa. La struttura è in muratura mista in pietrame e laterizio.

Presenza di elementi di pregio

La piccola cappella annessa al complesso è in stile romanico. Esternamente, l'abside semicircolare è scandita dalle esili colonnine, intramezzate dal paramento murario in lastre di ceppo dell’Adda alternate a strati di ciottoli di fiume.

Interesse culturale del bene (c.d. vincolo)
Tipo interesse

Il bene architettonico, con numero identificativo 136536 e denominazione “Chiesa (Resti)”, è soggetta a vincolo ai sensi della L. 364/1909 art. 5 con decreto del 25-06-1912. Ente competente: Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per la città metropolitana di Milano.

Allega documento. L’allegato è riferito a documentazione ufficiale riferita al vincolo/descrizione dell’interesse culturale. vincoliinrete-5.pdf
Interesse pubblico del bene

La cascina e la chiesa di San Benedetto in Portesana si legano fortemente al territorio di Trezzo sull'Adda. Portesana costituisce infatti il nucleo più antico della città, intrecciando la propria storia con quella delle comunità religiose e contadine che si erano stabilite sulle aree lungo le sponde del fiume. In particolare, nel complesso è leggibile la tipologia architettonica riconducibile ai modelli monastici cluniacensi. Infatti, San Benedetto in Portesana è il più antico monastero di osservanza cluniacense nella diocesi di Milano.

Periodo di realizzazioneDall'XI secolo
Funzione in passato

San Benedetto in Portesana è fondato nel 1088 dai religiosi Angilberto di Trezzo e Giselberto di Colnago, che donarono al monastero di Cluny i loro beni e i loro fondi situati in "Porto Bolumalo", ossia nella località di Portesana, il cui toponimo deriverebbe dalla possibilità di attraversare in modo sicuro il fiume. Il complesso benedettino, che svolge la funzione di xenodochio, nel 1281 è gravemente indebitato e dal 1391 manca la funzione monastica. Trasformato in cascina, il complesso è per secoli dimora di coloni, poi di fittavoli e infine di proprietà dei notabili Mazza di Trezzo ed è acquistato dall’Opera Pia nel 1927.

Elementi di rilievo dal punto di vista storico-documentale

La cascina di San Benedetto a Portesana è un prezioso documento della vita religiosa benedettina nella diocesi di Milano.

Nome autoreF.
Cognome autoreMenant
TitoloIl priorato cluniacense di Portesana a Trezzo sull’Adda secondo la testimonianza delle pergamene di Pontida dei secoli XIII e XIV
Anno1977
In“Ricerche Storiche sulla Chiesa Ambrosiana”, VII, Milano 1977, pp. 107-138
Nome autoreF.
Cognome autoreMenant
TitoloLe pergamene di Portesana (secoli XIII-XIV)
Anno1989
InSan Benedetto in Portesana: notizie e documenti, Biblioteca di Trezzo 1989, pp. 73-128
Nome autoreG.
Cognome autoreSpinelli
TitoloSan Benedetto in Portesana nel quadro dell’espansione cluniacense
Anno1989
InSan Benedetto in Portesana, Atti del Convegno, 23 settembre 1989, pp. 95-112;
Nome autoreM.
Cognome autoreMazzucotelli
TitoloNuovi documenti sul priorato di Portesana nei secoli XIV-XV
InSan Benedetto in Portesana, Atti, pp. 115-132
Nome autoreGiancarlo
Cognome autoreAndenna
TitoloI priorati cluniacensi in Italia durante l’età comunale (secoli XI-XIII)
Anno2003
Casa editriceFirenze University Press,
InPapato e monachesimo "esente" nei secoli centrali del Medioevo, a cura di Nicolangelo D’Acunto
Sito/URLhttp://vincoliinrete.beniculturali.it/VincoliInRete/vir/bene/dettagliobene136536
Sito/URLhttp://web.tiscali.it/archeogaem/att_in_corso_ricogniz.htm
Sito/URLhttps://ioprimadime.com/monasteri-di-lombardia-cinque-mete
Sito/URLhttps://www.ilgiorno.it/martesana/cronaca/trezzo-convento-asta-1.1476154
Sito/URLhttps://www.ecomuseoaddadileonardo.it/trezzo-sepolture/
Sito/URLhttps://www.lombardiabeniculturali.it/architetture/schede/MI100-09118/
Sito/URLhttps://www.lombardiabeniculturali.it/architetture/schede/MI100-09116/
Stato di conservazionePessimo
Motivazioni del degradoAspetti strutturali (fratture), Superficiali (umidità), Superficiali (vegetazione), Superficiali (mancanza di intonaco.), Generali (abbandono)
Descrizione dello stato di conservazione

Il complesso, in stato di abbandono, subisce gli effetti della mancanza di manutenzione e dell'incuria. A causa del fallimento della società proprietaria, il bene è stato messo all'asta.

ProprietàSoggetto privato
Tipologia soggetto privatoFondazioni
Funzione attuale del beneIn stato di abbandono.
Eventuali progetti finalizzati al recupero/riutilizzo:Allo stato attuale non si rilevano progetti finalizzati al recupero.
Eventuali proposte di riutilizzo:Allo stato attuale non si rilevano proposte di riutilizzo.
E’ raggiungibile da una strada?
E’ raggiungibile da un sentiero?No
E’ possibile avvicinarsi?
E’ possibile accedere all’interno?No
IndicazioniIl complesso è chiuso al pubblico e non è visitabile.
E' aperto al pubblico?No
Altre notearch. Gilberto De Giusti

Ci daresti una mano?

Regalati la tessera di Italia Nostra e donala ai tuoi amici per proseguire una storia lunga oltre 65 anni di iniziative, progetti e battaglie per il Paese.

Italia Nostra