LISTA ROSSA ITALIA NOSTRA

Palazzo Alberti (RC)

Autore segnalazioneSegnalazione di giugno 2019 – Sezione di Reggio Calabria di Italia Nostra – reggiocalabria@italianostra.org
Data aggiornamento20/10/2021
Denominazione benePalazzo Alberti (RC)
RegioneCalabria
ProvinciaReggio-Calabria
ComuneMelito di Porto Salvo
IndirizzoVia Cambanari, Melito Di Porto Salvo, RC 89063
Indirizzo di georeferenziazione (da Google MAPS) 37.919950610803866, 15.786922836092055
CategoriaBeni culturali
Categoria specialistica bene culturaleEdificio residenziale, Palazzo
Inserire immagine 4-9.jpg
Descrizione immagineVista del palazzo Alberti
Inserire immagine 2-19.jpg
Descrizione immagineImmagine di una delle epigrafi secentesche
Inserire immagine 3-12.jpg
Descrizione immagineImmagine di una delle epigrafi secentesche
Inserire immagine casino-alberti6.jpg
Descrizione immagineVista del palazzo Alberti
Inserire immagine casino-alberti1-scaled.jpg
Descrizione immagineFotografia d'epoca del palazzo Alberti
Inserire immagine 1-17-scaled.jpg
Descrizione immagineFotografia d'epoca del palazzo Alberti
Descrizione generale del bene

Palazzo Alberti è ubicato ai margini del centro storico di Melito di Porto Salvo. L'edificio su due piani è a pianta rettangolare. La facciata a terminazione piana è scandita da sette assi di aperture, consistenti in portali arcati e rettangolari nel registro inferiore e in finestre rettangolari coronate da architravi con balconcini su mensole al piano superiore; la sezione mediana è accentuata in basso dall'ingresso architravato serrato tra due colonne di ordine dorico, che sostengono in alto il balcone il cui finestrone rettangolare è sottolineato da due paraste di ordine composito sorreggenti l'architrave con soprastante lunetta.

Presenza di elementi di pregio

La facciata presenta l'accesso in asse sottolineato dal portale affiancato dalle colonne di ordine dorico che sostengono il balcone soprastante. Al primo piano, il finestrone di accesso alla loggia è caratterizzato dalla mostra e dalle due paraste di ordine composito che sostengono l'architrave su cui imposta la lunetta. L'apparato decorativo è realizzato in pietra calcarea scolpita o in lastre a formare delle superfici lisce. Il fronte conserva due lapidi marmoree secentesche che ricordano la costruzione del bene.

Interesse culturale del bene (c.d. vincolo)
Tipo interesse

L'edificio, con numero identificativo 382477 e denominazione “Palazzo Alberti”, è di “interesse culturale non verificato”. Ente competente: Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per la citta' metropolitana di Reggio Calabria e la provincia di Vibo Valentia.

Allega documento. L’allegato è riferito a documentazione ufficiale riferita al vincolo/descrizione dell’interesse culturale. DettaglioBene1-6.pdf
Interesse pubblico del bene

Il palazzo Alberti rappresenta un interessante esempio di architettura di palazzo nobiliare nel borgo di Melito di Porto Salvo. L'edificio secentesco si configura come un organismo stratificato, che ha subito gli eventi sismici del 1783 e del 1908, perdendo parte dell'immagine originaria. Tuttavia, il bene, che in origine era di tre piani coronato dalla cornice superiore, conserva inalterati alcuni tratti caratteristici nel suo impianto funzionale, strutturale e decorativo che devono essere conservati.

Periodo di realizzazioneXVII secolo
Funzione in passato

Palazzo Alberti, noto anche come Casino degli Alberti, è realizzato nel 1667 per volere di Don Domenico, marchese di Pentedattilo. In questa fase, l'edificio è adibito a residenza degli Alberti e a sede amministrativa delle attività agricole che la famiglia aveva avviato sulla costa, promuovendo anche lo sviluppo economico del territorio di Melito. Dalle iscrizioni apposte sulla facciata, risulta che l'edificio secentesco era circondato da ameni giardini. Tra il XIX e il XX secolo, si alternano diversi proprietari, imprenditori nell'ambito della produzione della seta, con la conseguente destinazione del piano terra all'allevamento del baco. Dal 1936, l'edificio è diviso in più unità abitative.

Nome autoreA.
Cognome autoreTrombetta
TitoloMemoria e Ricerca, Melito di Porto Salvo tra Ottocento e Secondo dopoguerra
Casa editriceLibreria Culture
Sito/URLhttp://vincoliinrete.beniculturali.it/VincoliInRete/vir/bene/dettagliobene382477#
Sito/URLhttps://www.ansa.it/viaggiart/it/city-4011-melito-di-porto-salvo.html
Stato di conservazioneMediocre
Motivazioni del degradoSuperficiali (umidità), Generali (abbandono)
Descrizione dello stato di conservazione

L'edificio versa in mediocre stato di conservazione. Le problematiche maggiori riguardano la figuratività generale del bene, il cui fronte appare deturpato da superfetazioni e aggiunte improprie, quali insegne, graticci, tende, ecc. Inoltre, al piano terra, si rileva la stesura di intonaci di colore tra loro diversi e disomogenei rispetto all'unità dell'insieme. Altre criticità sono relative alla conservazione degli elementi decorativi che necessitano di essere puliti, consolidati e stuccati da manodopera specializzata.

ProprietàSoggetto privato
Tipologia soggetto privatoPrivato cittadino
Funzione attuale del bene

L'edificio è adibito a negozi e botteghe al piano terra e a residenze al livello superiore.

Eventuali progetti finalizzati al recupero/riutilizzo:Non si riscontrano al momento progetti di recupero del bene.
Eventuali proposte di riutilizzo:Non si riscontrano al momento proposte di riutilizzo del bene.
E’ raggiungibile da una strada?
E’ raggiungibile da un sentiero?No
E’ possibile avvicinarsi?
E’ possibile accedere all’interno?
Indicazioni

L'edificio è accessibile per quel che riguarda i vani adibiti a uso commerciale, mentre il piano superiore ha funzione di residenza.

E' aperto al pubblico?
Altre notearch. Gilberto De Giusti

Ci daresti una mano?

Regalati la tessera di Italia Nostra e donala ai tuoi amici per proseguire una storia lunga oltre 65 anni di iniziative, progetti e battaglie per il Paese.

Italia Nostra